Calcio

Espugnata anche Chiavari: il Crotone è per la prima volta vice campione d’inverno

1044758_911874082182832_3500071149495497575_n

Foto di FC Crotone – Martella segna l’1 a 0 contro l’Entella

Dopo il Natale, la Serie B scende in campo per giocare l’ultima partita del girone d’andata e il Crotone, nella 21ª, incontra la Virtus Entella a Chiavari. In ballo c’è il primo posto e il titolo di “Campione d’inverno”. Il match termina 2 a 1 per i ragazzi di Juric che hanno dimostrato di saper anche soffrire. La buona prestazione dei liguri non basta e i rossoblu portano a casa tre punti. La vittoria non arriva, però, solo dal terreno di gioco. Un grande segnale di lealtà arriva dalle due tifoserie che, prima della gara, hanno pranzato insieme condividendo le gioie di questo sport. Da notare anche lo striscione che i tifosi dell’Entella hanno dedicato al capo ultras crotonese, Tommaso “Tuma” Perna, scomparso la scorsa estate. Sul cartellone c’era scritto “Tuma vive”. Questo è lo spirito del calcio.

I padroni di casa scendono in campo con il 4-3-1-2, mentre gli ospiti optano per il modulo che gli è più congeniale (4-3-3). Dopo la lunga assenza, Salzano torna da titolare al posto di Barberis, colto da febbre nei giorni scorsi.

I bianco celesti battono palla. Nei primi minuti nessuna delle due squadre ha chiare occasioni da gol o effettua tiri in porta fino all’8′ del primo tempo quando Balasa con un cross serve Martella che, da centro area, arriva sul pallone di testa e segna il gol dello 0 a 1. È il primo gol per l’esterno sinistro del Crotone che ha collezionato, fino a ora, ben quarantasei presenze. L’Entella reagisce subito: al 13′ Caputo sfiora l’incrocio dei pali e al 19′ Masucci prova a mettere paura alla formazione ospite, ma consegna di fatto la palla nelle mani di Cordaz. I rossoblu difendono bene e non si lasciano intimorire, anzi continuano a spingere trovando il gol del raddoppio al minuto 24 con Capezzi. Ottima azione dei calabresi che scendono sulla sinistra fermata da Di Cecco che mette in mezzo un pallone basso; Capezzi, dimenticato dalla difesa avversaria, intercetta e calcia di prima battendo l’estremo difensore ligure. Crotone 2, Virtus Entella 0. I padroni di casa non ci stanno e cercano in tutti i modi di riaprire la partita. Siamo al 27′: i bianco azzurri sono in avanti con Caputo che mette in moto Masucci con un pallone basso; il numero 26 ci arriva in scivolata e spiazza Cordaz che tocca il pallone con la gamba, ma non riesce a bloccarla consegnando il gol dell’1 a 2 ai liguri. Il Crotone si porta subito in attacco con Budimir, ma l’attaccante croato non inquadra la porta. L’Entella continua ad attaccare e il Crotone stringe i denti. Al 29′ Salzano si fa pericoloso con un gran mancino che termina di poco alto sulla traversa. I ritmi di gioco sono alti fin dall’inizio e non sembrano calare neanche quando mancano tre minuti, compreso il recupero, alla fine della prima frazione di gioco che si conclude sul risultato parziale di 1-2.

10534464_911874548849452_8876741432593863954_n

Foto di FC Crotone – Capezzi esulta con Salzano dopo il gol del 2 a 0

Nella ripresa gli allenatori di entrambe le squadre non hanno effettuato cambi. Le due reti degli squali non hanno demoralizzato i ragazzi di Aglietti che, anzi, scendono in campo con una grande grinta: al 8′ Troiano tenta di agguantare il pareggio con un tiro di testa, che termina fuori. Anche il Crotone non si rassegna e, approfittando di un calo di prestazione degli avversari, provano a chiudere la partita alzando il proprio baricentro. Al 20′ Martella riesce a servire Ricci che controlla, ma viene travolto dal’uscita di Iacobucci. Due minuti dopo si fa sentire anche Budimir con un sinistro che viene deviato in calcio d’angolo. L’undici di Juric soffre, ma riesce comunque a ripartire non appena ne ha l’occasione e più volte sfiora il terzo gol. Al 28′ della seconda frazione di gioco, l’allenatore rossoblu viene allontanato dalla panchina per una reazione giudicata dall’arbitro esagerata. Gli ospiti restano senza il loro mister e nel finale difendono il risultato, mentre l’Entella tenta il tutto per tutto prima con Troiano e poi con Petkovic che sfiora la traversa. Anche i rossoblu si avvicinano al terzo gol durante il recupero. Al 46′ Budimir calcia addosso al portiere e Stoian non trova lo specchio della porta. Il match si chiude sul risultato finale del 2 a 1 per i calabresi.

Il Crotone espugna anche Chiavari e porta a casa tre punti. Chiude il girone d’andata al secondo posto con 45 punti. Il Cagliari lo precede con un punto di distacco, mentre tra i calabresi e il Novara ci sono 7 punti. Questo è il decimo risultato utile consecutivo per la squadra di Juric e la tredicesima vittoria in campionato. Numeri da una Serie A che sembra sempre più vicina.

TABELLINO

ENTELLA: Iacobucci; Belli (62′ Jadid), Ceccarelli, Pellizzer, Iacoponi; Sestu, Palermo, Troiano; Costa Ferreira (79′ Cutolo); Caputo, Masucci (66′ Petkovic). A disp: Paroni, Zanon, Pellizzari, Gerli, Volpe, Otin Lafuente. All. Aglietti

CROTONE: Cordaz; Yao, Claiton, Ferrari; Balasa (82′ Cremonesi), Capezzi, Salzano, Martella; Ricci (85′ Sabbione), Budimir, Palladino (56′ Stoian). A disp: Festa, Modesto, Zampano, Firenze, De Giorgio, Torromino. All. Juric

Reti: 9′ Martella (C), 24′ Capezzi (C), 27′ Masucci (E)

Arbitro: Aureliano di Bologna
Assistenti: Liberti di Pisa e Cecconi di Empoli
Quarto uomo: Manganiello di Pinerolo

Ammoniti: Masucci (E), Palermo (E), Salzano (C)

Note: 73′ allontanato l’allenatore Juric per proteste

di Patrizia Palermo

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top