Calcio

Grana Lorenzon. Coscarella minaccia: «Nuovo campo o iscrizione a rischio»

RENDE (CS) – È  ancora lontana dall’avere una soluzione la questione Rende calcio – stadio “Marco Lorenzon”. In particolare oggi scadevano i termini per la firma della convenzione ma dal Palazzo comunale non è arrivata alcuna documentazione. Ecco allora che un amareggiato presidente Coscarella commenta la mancata firma da parte del comune di Rende, minacciando altresì anche di non pter iscrivere le squadre ai vari campionati, se non si trova una sttuttura alternativa adeguata per partite e allenamenti. Questa la sua dichiarazione per portare i tifosi a conoscenza di quanto sta accadendo: «Con immenso rammarico devo comunicare a tutti i tifosi biancorossi che, nonostante le ripetute sollecitazioni da parte della mia società e le continue rassicurazioni da parte degli amministratori comunali sin dal mese di gennaio, ad oggi, termine ultimo per la firma della convenzione dello stadio “Lorenzon”, non è stata consegnata al Rende Calcio nessuna documentazione.
Per poter portare a termine il campionato la società ha dovuto effettuare un intervento straordinario al manto erboso e all’impianto idrico, con
tante difficoltà affrontate e importanti esborsi economici. Avendo ormai ben chiaro l’obiettivo che alcuni dirigenti del comune vogliono raggiungere, la società ha deciso di rendere pubblico l’atteggiamento che stanno adottando nei nostri confronti. Prendendo atto di questo comportamento, privo di giustificazioni da parte dell’Ente, che, nonostante le rassicurazioni dopo i nostri continui e costosi interventi “straordinari”, continua a concedere il “Lorenzon” ad associazioni e soggetti privati che utilizzano la struttura gratuitamente per manifestazioni con fini di lucro e incassi stratosferici.
La società che rappresento ringrazia il Comune per l’attenzione avuta nei propri confronti. Comune, che la nostra società, ha sempre rappresentato per l’Italia intera, ed essendo ormai impossibilitata a poter effettuare i lavori nei termini prefissati e obbligatori per la salubrità degli ambienti e la messa in sicurezza delle strutture, allo stato NON agibili, come da perizia giurata registrata al tribunale di Cosenza in data 3 marzo 2016 da un nostro tecnico di fiducia, richiede con urgenza, al Comune l’individuazione di un nuovo campo e di una struttura per gli allenamenti della prima squadra e di tutto il settore giovanile composto da oltre 250 ragazzi e con l’autorizzazione ottenuta per iscritto da poter presentare alla LND entro e non oltre il 4 luglio 2016 per allegarla alla domanda d’iscrizione al campionato stesso.
Facendo presente fin d’ora che in assenza di tale autorizzazione scritta e della disponibilità di altre strutture adeguate allo svolgimento dei vari campionati, la società Rende Calcio non potrà, suo malgrado, partecipare ai campionati nazionali di categoria e rappresentare il comune di Rende nella nazione intera. Siamo certi che il comune di Rende assolverà ai suoi obblighi entro la data d’iscrizione ai campionati consentendo così a cittadini e tifosi di poter ancora assistere ad un altro campionato di serie D.»

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com