Calcio

Il Catanzaro ritorna a vincere, sconfitta la Sicula Leonzio

SICULA LEONZIO (3-5-2): Adamonis; Bachini, Ferrara, Tafa; Parisi (17′ st Lia), Palermo (1′ st Catania), Bucolo, Maimone, Sabatino (1′ st Bariti); Lescano (23′ st Scardina), Grillo (33′ st Provenzano). In panchina: Fasan, Lia, De Rossi, Ferrini, Sosa, Sicurella, Terranova, Governali. All.: Grieco.

CATANZARO (3-4-3): Bleve; Atanasov, Martinelli, Riggio; Casoli, De Risio, Corapi, Contessa; Kanoute (40′ st Urso), Di Piazza (21′ st Bianchimano), Tulli (40′ st Di Livio). In panchina: Mittica, Nicoletti, Giannone, Statella, Tascone, Bianchimano, Quaranta, Bayeye. All.: Auteri.

ARBITRO: Marini di Trieste

NOTE: Ammoniti: Bucolo, Ferrara (SL), Martinelli, Casoli, Corapi (C)

MARCATORI: 14′ Riggio (C), 41′ Tulli (C), 75′ Grillo (SL)

 

LENTINI – Ricomincia col piede giusto l’avventura di Gaetano Auteri sulla panchina del Catanzaro. C’era tanta attesa per l’apertura del terzo episodio della saga e i giallorossi non hanno deluso, nonostante un finale da brividi con una traversa per i siciliani.

Auteri affida la fascia di capitano a Corapi, ripropone Kanouté sulla destra in attacco e lancia titolari Bleve, giunto ieri per sostituire l’infortunato Di Gennaro, Di Piazza, Tulli e Contessa. A Lentini le aquile puntano su uno dei piatti forti del menu di Auteri, i calci piazzati. Riggio è protagonista in ben due occasioni: prima raccoglie una sponda verso il secondo palo e incredibilmente non centra la porta. Poi si fa perdonare deviando verso la porta una punizione verso il lato debole di Corapi, siglando l’1-0 in compartecipazione con un difensore che prova a salvare sulla linea. La Sicula risponde con un inserimento di Maimone e un destro poco a lato di Bucolo.

Nel secondo tempo arriva il raddoppio: ancora Corapi pennella al centro dell’area dove Tulli anticipa l’uomo e di testa supera l’ex Adamonis. La partita sembra chiusa, viene annullato per fuorigioco un gol a Kanouté (nato ancora da punizione di Corapi) ma improvvisamente arriva la rete della speranza per la Sicula: Maimone sorprende Martinelli con un tocco controtempo e innesca Catania. L’ex Nocerina serve Grillo a rimorchio che non sbaglia il più facile dei gol. Nel finale Tulli divora il 3-1 calciando tra le mani di Adamonis da due passi, mentre Catania, in probabile fuorigioco, colpisce la traversa di testa.

Una vittoria sofferta, che permette al Catanzaro di guadagnare per la prima volta i tre punti in trasferta da settembre.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com