Calcio

Il Cosenza asfalta l’Ischia ma ai play-off va la Casertana

COSENZA – ISCHIA ISOLAVERDE   6-1

COSENZA (4-4-2): Saracco 6,5; Blondett 6,5 Tedeschi 6,5 Di Nunzio 6 (10′ st Fiordilino 6) Pinna 6,5; Criaco 7 (19′ st Collocolo 6) ,Arrigoni 7 Caccetta 6,5 Statella 6,5; Arrighini 7,5 La Mantia 7,5 (11′ st Cavallaro 6,5). In panchina: Perina, Di Somma, Novello, Parigi, Ventre, Minardi, Gaudio, Bellanza, Bilotta. Allenatore: Roselli 7

ISCHIA ISOLAVERDE (4-3-3): Iuliano 5,5; Bruno 5 Filosa 5,5 (1′ st Van Dam 5) Moracci 5 Sirigu 5,5 (1′ st Rubino 5,5); Acampora 5,5 Di Vicino 5, Porcino 5,5 (14′ st Palma 6); Florio 5,5 Gomes 5 Pepe 5,5. In panchina: Modesti, Guarino, Savi, Manna, Armeno, Moreira Marbosa, Belmonte, Di Bello, D’Errico. Allenatore: Porta 5,5

ARBITRO:  Vesprini di Macerata 6

MARCATORI: 7′, 40′ pt La Mantia, 31′ pt Caccetta, 9′ st, 10′ st Arrighini, 12′ st Cavallaro (C), 25′ st Rubino (I)

NOTE: spettatori 1300 circa. Nessun tifoso ospite. Ammoniti: Acampora, Bruno (I). Angoli: 4-6. Recupero: 0′ pt, 0′ st

COSENZA – Vittoria a suon di goal per il Cosenza Calcio: i silani infilano l’Ischia per 6 volte (foto Farina). Purtroppo la Casertana vince in casa con la Paganese e si qualifica come una delle migliori quarte per disputare i play-off. Giorgio Roselli manda in campo un 4-4-2, con Arrighini e La Mantia dall’inizio, mentre gli ospiti giocano con un 4-3-3.

Cosenza, partita senza storia

Alla prima vera azione il Cosenza passa in vantaggio con un tiro Cosenza - Ischiaravvicinato di La Mantia abilmente servito dalla destra da Arrighini: il cronometro segna minuto 7. Dopo tre minuti Arrighini sfiora il raddoppio ma Iuliano copre lo specchio e manda in corner. Rossoblù padroni del campo con un continuo possesso palla, al contrario dei campani che faticano a costruire trame di gioco interessanti. Al 19′ Acampora svetta di testa ma Saracco blocca senza problemi. Silani ancora pericolosi al 24′ con una conclusione di La Cosenza - IschiaMantia, bloccata senza affanni da Iuliano, e subito dopo con Arrighini che sbaglia da due passi.

Il Cosenza non molla e al minuto 31 raddoppia: Pinna crossa in mezzo dalla sinistra e capitan Caccetta fa bis. L’Ischia ci prova con Gomes di testa ma Saracco è attento e blocca la sfera senza particolari problemi. Al 40′ il Cosenza segna la terza marcatura con il capocannoniere La Mantia che sigla il suo tredicesimo goal in campionato: nessun minuto di recupero.

Sei reti a tinte rossoblù

La ripresa inizia con un doppio cambio per i gialloblù: escono Filosa e Sirigu ed entrano Van Dam e Rubino. Per il Cosenza arriva il primo cambio: esce La Mantia ed entra Cavallaro. Al 55′ Criaco calcia alla destra della porta difesa da Iuliano. Nel giro di quattro minuti il Cosenza segna altre tre volte: le marcature portano la firma di Arrighini (doppietta) e Cavallaro, entrato da pochi minuti al posto di La Mantia. Terza sostituzione per l’Ischia al 59′: esce Porcino ed entra Palma. Al minuto 70 Rubino realizza la rete della bandiera.

Al 75′ terzo cambio rossoblù: esce Criaco ed entra il giovane Collocolo. Dopo due minuti Arrighini fallisce davanti al portiere una rete facile facile. Nel frattempo una nota di colore; i tifosi della Tribuna A invitano il Presidente Guarascio a spendere i “soldini” per il prossimo campionato: a Cosenza chiedono la conquista della Serie B a gran voce.   La partita scorre sui titoli di coda con un lungo possesso palla da parte della formazione allenata da Giorgio Roselli: i silani chiudono il campionato a quota 60 punti. Clicca sul link per leggere le interviste del dopo gara.

Alessandro Artuso

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com