Calcio

Il Cosenza festeggia la sua prima vittoria in casa contro il Bisceglie

COSENZA – BISCEGLIE 2-1

COSENZA (4-3-1-2): Saracco 6; Corsi 6 Idda 6 Dermaku 6 (36’ st Pasqualoni sv) D’Orazio 6; Calamai 6,5 Loviso 7 (46’ st Trovato sv) Statella 6,5; Mungo 7,5 (46’ st Palmiero sv); Mendicino 5,5 Baclet 6 (40’ st Pinna sv). In panchina: Perina, Boniotti, Stranges, Liguori, Sueva. Allenatore: Braglia 6,5

BISCEGLIE (4-3-3): Crispiano 6; Migliavacca 6 Petta 5,5 Jurkic 6 Giron 6; Lugo Martinez  5,5 Vrdoljak 5,5 Risolo 6 (24’ st Gabrielloni 6); Partipilo 5 Azzi 6 Montinaro 5,5 (10’ st Jovanovic 5,5). In panchina: Raucci, Toskic, D’Ancora, Vassallo, Delvino, Boljat, Alberga, Markic. Allenatore: Zavettieri 6

ARBITRO: Schirru di Nichelino 5

MARCATORI: 20’ pt Loviso rig. (C), 31’ pt Petta (B), 17’ st Mungo (C)

NOTE: spettatori 1702 di cui 31 ospiti. Ammoniti: Baclet, Mungo (C), Petta, Lugo Martinez (B). Angoli: 7-2. Recupero: 2‘ pt, 4‘ st

COSENZA – La cura Braglia inizia a dare i primi frutti. Con il Bisceglie arriva una vittoria, la prima in questo campionato, davanti ai propri tifosi. Decisiva la marcatura di Mungo, quest’oggi il migliore in campo (foto pagina Facebook del Cosenza).

Cambiamento degli undici titolari in casa Cosenza. Fuori il portiere Perina e il terzino Pinna, dentro Saracco e D’Orazio che rientra in campo sulla fascia sinistra di difesa. I padroni di casa propongono un 4-3-1-2 con Mungo dietro le due punte Baclet e Mendicino. Il Bisceglie opta per il consueto 4-3-3 firmato Zavettieri. In fase di non possesso Migliavacca scala a centrocampo permettendo maggiore densità in mezzo. In campo l’ex di turno Partipilo.

FA TUTTO IL DIFENSORE DEL BISCEGLIE PETTA

La gara si accende al minuto 4 con una conclusione di Risolo sulla quale Saracco si oppone respingendo in angolo. Il Cosenza risponde al 15’ con un tiro dalla distanza di Statella che, però, non ha fortuna e termina al lato. Dopo sessanta secondi Baclet prova il gesto balistico, a seguito del calcio d’angolo battuto dal compagno Loviso, ma l’esito è da dimenticare. Petta atterra Mungo in area e l’arbitro fischia calcio di rigore. Dal dischetto si reca Loviso che insacca sul secondo palo facendo gioire i propri tifosi.

Il Bisceglie pareggia poco dopo la mezz’ora con un colpo di testa di Petta servito da calcio piazzato: palla sul palo e 1-1 al “Marulla”. Risolo calcia verso Saracco ma il tiro è debole. Subito dopo scambio tra Calamai e Statella non concretizzato al meglio da quest’ultimo grazie alla parata di Crispino dopo il potente rasoterra del calciatore rossoblù. Sul finire Loviso manda alle stelle una punizione dai 25 metri.

MUNGO DECIDE LA CONTESA

Si rientra in campo e Mendicino sfiora la rete con un colpo di testa in tuffo fuori di poco. Il Bisceglie si gioca il primo cambio al 10’: esce Montinaro ed entra Jovanovic. Il Cosenza ritrova il vantaggio con un tiro di piatto di Mungo quando l’orologio segna il minuto 17. Mendicino si allarga perdendo il momento giusto ma, per fortuna, il suo compagno riesce a fare il 2-1.

Zavettieri non ci sta e al 24’ inserisce Gabrielloni al posto di Risolo. Poco dopo la mezz’ora di gioco Statella sfiora il tris evitato soltanto dall’intervento del portiere Crispino. Braglia si copre e mette Pasqualoni e Pinna al posto di Dermaku e Baclet. Nel finale Pinna calcia alle stelle una punizione dal lato destro. I silani gestiscono con qualche contropiede, non concluso al meglio, ma portano a casa la prima vittoria al “Marulla” della stagione.

Alessandro Artuso

Print Friendly, PDF & Email





To Top