Calcio

Il Cosenza ritrova la vittoria nel match con la Lupa Castelli

RIETI (RI) – La formazione allenata da Giorgio Roselli centra la quarta vittoria fuori dalle mura amiche in questo campionato e lo fa con la Lupa Castelli Romani. Nonostante un approccio rinunciatario nei primi 45 minuti di gioco, il Cosenza riesce ad invertire la rotta nella seconda frazione, portando a casa l’intera posta in palio. Il tecnico rossoblù, Giorgio Roselli, propone qualche cambio a sorpresa nella formazione da far scendere in campo allo Scopigno di Rieti. Fiordilino parte dal primo minuto ricoprendo il ruolo di Criaco, rimasto in Calabria a causa di un problema al piede, Caccetta ritorna a far coppia con Arrigoni al centro: confermato il tandem d’attacco formato da Arrighini e La Mantia; dal primo minuto anche il difensore Simone Ciancio. La Lupa Castelli propone un 3-5-2, Cosenza in campo con il solito 4-4-2.

Al 7′ annullato un goal di Arrighini per sospetta posizione di Cosenza - Lupa Castelli Romanifuorigioco. Dopo tre minuti Mastropietro colpisce il legno della porta difesa da Perina: ecco la prima vera occasione del match. La partita, da parte dei rossoblù, risulta attendista in cerca del varco giusto per impensierire la retroguardia della Lupa Castelli. La formazione di casa propone un folto centrocampo a 5 per chiudere tutti gli spazi alla squadra silana: è accaduto poco e niente allo stadio di Rieti quando l’orologio segna il minuto 30. Il tecnico del Cosenza Roselli inverte gli esterni con Fiordilino che passa sulla destra mentre Statella si posiziona sul lato sinistro. Sugli sviluppi di un calcio piazzato La Mantia colpisce il pallone in malo modo al 38′. Il direttore di gara concede 60 secondi di recupero: squadre negli spogliatoi.

Cosenza - Lupa Castelli RomaniLa seconda frazione di gioco ha inizio senza alcun cambio da ambo le parti. Al minuto 51 il Cosenza passa in vantaggio: un corner gestito in malo modo dai locali permette ad Arrighini di impossessarsi del pallone. Il centravanti rossoblù spizzica di testa per il suo compagno Statella che, involandosi verso la porta, mette il pallone in rete con un preciso colpo sul primo palo. Prima sostituzione della Lupa al 54′: esce Kosovan ed entra Falasca. Iniziano i cambi per il Cosenza: esce La Mantia ed entra Vutov. L’attaccante Mastropietro prova la giocata, dal lato destro del rettangolo di gioco, con un forte tiro ravvicinato al 60′: Perina si supera e manda la sfera in angolo. Secondo cambio per il Cosenza al minuto 63: esce Caccetta ed entra Cavallaro. Nonostante Statella si posizioni sulla fascia opposta i silani restano fermi al 4-4-2. Sostituzione anche per la Lupa al minuto 70: esce Maiorano ed entra Morbidelli. Antonio Vutov tenta la giocata di tacco ma Di Bella fa muro ed evita eventuali grattacapi. Successivamente Cavallaro prova il raddoppio con un calcio piazzato dal lato: l’estremo difensore manda in corner; sullo sviluppo della stessa azione Arrigoni ci prova dalla distanza ma Gobbo Secco si supera nuovamente nel giro di pochi secondi. Ultimo cambio della Lupa al minuto 80: esce Scicchitano ed entra Carta. Il Cosenza prova a gestire il risultato evitando di regalare ipotetiche occasioni nitide agli avversari. L’arbitro Massimi di Termoli concede 4 minuti di extra-time; nei minuti di recupero un disimpegno errato, da parte del portiere avversario, trova Cavallaro lesto nello spedire la sfera in rete con un destro a giro. La partita termina qui: i rossoblù ritrovano la vittoria e si piazzano, momentaneamente, al terzo posto.

Alessandro Artuso

Ph. Pagina Facebook della Lupa Castelli Romani

 

LUPA CASTELLI ROMANI – COSENZA   0 – 2

LUPA CASTELLI ROMANI (3-5-2): Gobbo Secco 6,5; Rosato 6, Di Bella 6, De Gol 6; Ricamato 6, Maiorano 5,5 (25′ st Morbidelli 6), Scicchitano 6 (35′ st Carta SV), Kosovan 5,5 (9′ st Falasca 6), Aquaro 6; Mastropietro 6, Rossetti 6. In panchina: Tassi, Proietti, Sporkslede, Morbidelli, Roberti. Allenatore: Palazzi 6

COSENZA (4-4-2): Perina 7; Corsi 6, Tedeschi 6, Di Nunzio 6,5, Ciancio 6,5; Statella 7, Arrigoni 6,5, Caccetta 5,5 (18′ st Cavallaro 7), Fiordilino 6,5; La Mantia 5,5 (12′ st Vutov 6,5), Arrighini 6. In panchina: Saracco, Blondett, Pinna, Ventre, Parigi. Allenatore: Roselli 6

ARBITRO: Luca Massimi di Termoli (Andrea Dessena di Ozieri, Claudio Cantiani di Venosa)

MARCATORI: 6′ st Statella (C), 45’+3′ st Cavallaro (C)

NOTE: 100 spettatori circa. Una cinquantina i tifosi provenienti da Cosenza. Al 32′ pt espulso il preparatore dei portieri Federici (L), al 40′ pt espulso per proteste l’allenatore in seconda De Angelis (C). Al 39′ st viene allontanato l’allenatore Palazzi (L) per proteste. Ammoniti: Maiorano (L), Mastropietro (L), Kosovan (L). Angoli: 6 a 5 per la Lupa Castelli Romani. Recupero: 1′ pt, 4′ st

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com