Calcio

Il Rende ferma a domicilio la Virtus Francavilla dell’ex Trocini

Virtus Francavilla - Rende

Virtus Francavilla – Rende 1-1

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Costa 6.5; Tiritiello 6, Marino 5.5 (1’ st Nunzella 6,5), Caporale 6; Albertini 6.5, Gigliotti 6 (31’ st Marozzi 6), Bovo 6.5, Mastropietro 5.5 (15’ st Zenuni 6), Sparandeo 5.5; Vazquez 6.5, Perez 6.5 (31’ st Baclet 5.5). A disp. Sottoriva, Poluzzi, Puntoriere. All: Trocini

RENDE (4-4-1-1): Savelloni 6.5; Vitofrancesco 6.5, Nossa 6.5, Bruno 6 (21’ st Ampollini 6), Blaze 6 (14’ st Ndiaye 5.5); Collocolo 6.5 (14’ st Origlio 6) Murati 6, Loviso 6.5, Scimia 6.5; Rossini 6.5; Vivacqua 6 (36’ st Morselli 6.5). A disp. Palermo, Maiorano, Cipolla, Libertazzi, Godano, Soomets, Drkusic. All: Guardia

ARBITRO: Angelucci di Foligno Guardalinee: Carpi Melchiorre e Dell’Orco

MARCATORI: 26’ pt Collocolo (R), 19’ st Vasquez su rig. (VF)

NOTE – Ammoniti Blaze (R), Mastropietro (V) per gioco falloso, Caporale (V), Rossini (R) per proteste. Angoli 6-4 in favore della Virtus Francavilla. Recuperi 1’ pt e 5’ st.

Rende padrone della gara nel primo tempo ma nella ripresa i padroni di casa trovano il pareggio.

A Francavilla, dopo una fase di studio, la prima occasione del match è dei biancoazzurri che si rendono pericolosi al 21′ sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla destra che, dopo una serie di batti e ribatti, nessun giocatore accompagna in rete. Poco dopo però sono gli uomini di Tricarico a sbloccare il risultato con Rossini che dalla destra si inserisce in area e serve per Collocolo che, di testa, insacca alle spalle di un incolpevole Costa. Alla mezz’ora ecco ancora Rossini ma il suo tiro dalla distanza termina di poco alto. Al minuto 41′ gli risponde Mastropietro dal limite dell’area ma anche il suo tiro non inquadra lo specchio della porta. Fallisce l’appuntamento con la rete, stavolta solo per una questione di centimentri, anche Daniele Marino su punizione, costretto poi a lasciare la gara nell’intervallo.

Nella ripresa è tutta un’altra Virtus Francavilla.

Dopo aver ceduto il passo al Rende nel primo tempo, la squadra pugliese si fa subito pericolosa al 4′ con Bovo a verticalizzare per Perez che a tu per tu con Savelloni, bravo a neutralizzare la minaccia in due tempi. Dopo un’occasione fallita al minuto 11, al 19′ i padroni di casa trovano il pareggio con Vazquez su calcio di rigore (assegnato per un tocco con un braccio in area). Dopo aver rischiato la rete del sorpasso dei pugliesi con Baclet (entrato al posto di Perez), il Rende non ci sta e prova a vincerla con una doppia occasione: prima all’89′ (ma Costa respinge in angolo) e poi a segue con Morselli che manca lo specchio della porta per una questione di centimetri. L’1-1 resiste fino al 90′ e dopo, cinque minuti di recupero, al Giovanni Paolo II è pari e patta tra Virtus e Rende. Un pareggio ottenuto fuori casa che muove, anche se di poco, la classifica dei biancorossi. 

TRICARICO A FINE GARA:

«Torniamo a casa con l’amaro in bocca perchè avremmo meritato qualcosina in più – dichiara Tricarico nel post-gara – . Nel primo meglio noi nei fraseggi e  nella fase offensiva, nel secondo tempo forse siamo stati timorosi e abbiamo avuto quasi paura di vincerla. La squadra è giovane e soffre la posizione in classifica, per le prestazioni fatte non meritiamo questa situazione». «Se fossimo stati più precisi nella conclusione o nell’ultimo passaggio avremmo portato a casa un risultato diverso», ha concluso il tecnico biancorosso.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com