Calcio

La bella stagione è finita e il Crotone ci ha rubato l’Amore. La Calabria in Serie A

Foto di FC Crotone

Foto di FC Crotone

È l’ultimo atto del campionato di Serie B ConTe.it, giunto alla 42ª giornata. Si gioca in contemporanea su tutti i campi perché la lotta per i play-off è ancora apertissima. Il Crotone, già matematicamente in Serie A, incontra la Virtus Entella di Aglietti. È un Ezio Scida pieno, ma non solo di persone. Si avvertono le mille emozioni di chi gioca in campo e chi partecipa dagli spalti. Ci sono le coreografie di un popolo che ricorda la sua gloriosa storia e che spera di poterla ripeterla, almeno in parte. Il match finisce con la vittoria del Crotone per 1 a 0. I rossoblu chiude il campionato di Serie B al secondo posto con 82 punti. L’anno prossimo si giocherà con le grandi. La Calabria ritorna da protagonista sul più importante palcoscenico del calcio italiano.

Mister Juric conferma il suo solito modulo (3-4-3), ma cambia ancora il tridente d’attacco formato da Torromino, Ricci e Palladino. L’allenatore biancoceleste opta per un 4-3-1-2.

Il primo tempo inizia con il Crotone in possesso palla. Al 5′ l’Entella si fa notare con un destro dell’ex crotonesecrotone entella Cutolo, che Sabbione devia in corner. I padroni di casa rispondono subito con Di Roberto, innescato da Modesto, ma la sua conclusione è altissima. Un rigore in movimento che il numero 9 rossoblu sbaglia clamorosamente. I calabresi partono forte, ma i liguri non sono di meno. Al 16′ gli squali hanno un’altra occasione per portarsi in vantaggio: Ricci batte Iacobucci, ma la palla sfiora il palo. La formazione ospita reagisce due minuti dopo con Cutolo che arriva davanti a Cordaz e calcia un sinistro che colpisce il palo esterno. Tante le occasioni per entrambe le squadre, ma il risultato rimane fermo sullo 0 a 0. Al 28′ il Crotone è di nuovo pericoloso con una punizione battuta da Di Roberto che non centra la porta per pochissimo. Finalmente al 37′ la partita si sblocca: Palladino inventa una gran giocata sulla sinistra e batte prima Sestu, poi Iacoponi e crossa con precisione un pallone che Torromino mette dentro. Crotone 1 Virtus Entella 0. Ma Palladino non è solo un calciatore da assist e al 44′ prova la conclusione personale sfiorando il gol del raddoppio. Il primo tempo si conclude dopo due minuti di recupero e sul risultato parziale di 1 a 0 in favore dei padroni di casa.

Nella seconda frazione di gioco è la Virtus Entella che batte palla. Aglietti ha effettuato il primo cambio: dentro Palermo, fuori Masucci. Juric carica i suoi che sono scesi in campo con uno spirito meno battagliero. I chiavaresi invece sembrano non voler mollare, ma commettono troppi errori che in fase di impostazione favorendo gli avversari. Al 63′ un nuovo brivido percorre lo Scida: Ricci per Torromino, poi Salzano tenta la conclusione ma la palla finisce alta. Anche l’Entella ci prova con Ceccarelli al 70′ sugli sviluppi di un corner, Yao è vigile e respinge in un nuovo calcio d’angolo. Ed è ancora lui che al 73′ serve Cutolo che colpisce debolmente di testa facilitando il lavoro a Cordaz. La tensione si respira anche in panchina: Juric dice ai suoi di attaccare; Aglietti incoraggia i biancocelesti. All’82’ il Crotone ha l’opportunità per mettere in cassaforte la partita: Palladino parte in contropiede e si porta nell’area piccolo, ma preferisce servire Budimir (entrato al posto di Torromino al 74′) anziché calciare in porta; il croato non arriva bene; giunge allora Di Roberto che carica il sinistro, ma la palla viene deviata in corner. Le speranze dei liguri si riaccendono al 91′: Mota calcia sotto la porta rossoblu, Cordaz compie un miracolo. Il match si

premiazione

Foto di FC Crotone

conclude dopo tre minuti di recupero. Il Crotone batte l’Entella per 1 a 0. 

L’anno prossimo i rossoblu giocheranno in Serie A. All’Entella non bastano 64 punti per approdare ai play-off. Il Cagliari vince contro la Pro Vercelli e giunge nella serie maggiore da prima della classe. Ma il Crotone e i crotonesi sono felicissimi lo stesso. La partita finisce al 93′, ma lo stadio e gli spalti non si svuotano perché i ragazzi di Juric verranno premiati dal Presidente della Lega di Serie B Abodi che ringrazia la società per il rispetto che ha portato ai suoi avversarvi e per i valori che ha regalato al calcio, “valori di cui – a detta di Abodi – la Serie A ha un gran bisogno”.

TABELLINO

CROTONE: Cordaz; Yao, Claiton, Ferrari; Di Roberto (85′ Fazzi), Sabbione, Salzano, Modesto (69′ Martella); Ricci, Torromino (74′ Budimir), Palladino. A disp: Maniero, Cremonesi, Capezzi, Stoian, Balasa, De Giorgio. All. Juric

VIRTUS ENTELLA: Iacobucci; Iacoponi, Ceccarelli, Benedetti, Sini (60′ Keita); Sestu (74′ Mota Carvalho), Troiano, Staiti; Masucci (46′ Palermo); Cutolo, Di Carmine. A disp: Paroni, Belli, Jadid, Volpe, Lafuente, Puntoriere. All. Aglietti

Reti: 37′ Torromino (C)

Arbitro: Minelli di Jesi
Assistenti: Avellano di Busto Arsizio e Enrico Caliari di Legnago
Quarto uomo: Abbattista di Molfetta

Ammoniti: Ferrari (C), Sestu (E), Palermo (E), Claiton (C)

Spettatori: 9.000

di Patrizia Palermo

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com