Altri Sport

La capolista Conad Lamezia vola a quota 40!

Conad Lamezia – Angelina’s Bakery Saber Palermo  3-1

25-18, 20-25, 28-26, 25-18  

Durata set:  24’-25’-35’-24’

Conad Lamezia: Gerosa 3, Spescha 18, Alborghetti 7, Turano 7, Del Campo 11, Garofalo 10,  Zito lib., Sarpong 4, Alfieri 1, Gaetano 1, Bruno 1, Polignino 4. Non entrati: Chirumbolo lib. Allenatore: Vincenzo Nacci

Angelina’s Bakery Saber Palermo:  Bellone 2, Gruessner, Teresi 6, Brucia 10, La Rosa 14, Garofalo 10, Nastasi lib, Geraldi 10, Burriesci lib.,   Non entrati: Ferro, Ilardi, Cappadona, Allenatore:  Alfonso Guerrieri

Arbitri: Luca Cardaci e Maurizio Venuti di Messina

E siamo a 14! Quattordici vittorie per la Conad in 16 gare di campionato. Anche Palermo è costretta ad alzare bandiera bianca al cospetto dei giallorossi, non senza però vender cara la pelle. Nacci non cambia  e continua ad affidarsi al sestetto +1 che ha cominciato le ultime gare. Gerosa-Spescha in diagonale principale, Alborghetti-Turano al centro, Del Campo-Garofalo sulle bande, Zito libero.

I set

La Conad parte subito forte. Gira tutto a dovere, funziona il servizio (subito un ace di Gerosa), funziona bene l’attacco e anche la difesa, magistralmente diretta da Zito. Palermo accusa l’ottima verve dei giallorossi e va sotto 8-3.  In un sol colpo, però, gli ospiti riescono a recuperare 3 punti (dall’11-6 all’11-9) con Brucia in battuta e qualche errore gratuito dei lametini. Ottenuto nuovamente il servizio tocca a Del Campo provare a staccare ancora gli avversari. Il numero 10 forza parecchio in battuta impedendo la rigiocata a Palermo. Si va così avanti 16-9. Spescha e compagni continuano a macinare punti e ad incrementare il proprio vantaggio 20-11. Nacci cambia la diagonale principale, Fuori Gerosa-Spesca, dentro Sarpong-Alfieri. Forte del vantaggio acquisito la Conad chiude senza affanni 25-18 con un attacco vincente di Del Campo.

Il secondo si apre con giallorossi costretti ad inseguire dopo l’iniziale vantaggio ospite (1-3). Palermo sfodera le buone qualità viste anche nel match d’andata, muro e difesa sono l’arma in più dei siciliani, che costringono la Conad spesso a forzare i colpi. Ne viene fuori qualche errore di troppo che consente a Palermo di aumentare il vantaggio 8-14.  La Conad non riesce a recuperare lo svantaggio e cede il set a Palermo 20-25.

Le medesime difficoltà incontrate nel secondo set caratterizzano anche l’avvio del terzo. Palermo continua a difendere ottimamente, la Conad è troppo fallosa e regala punti facili (5-9). Arriva il momento di Bruno, inserito al posto di Garofalo. Poco dopo un ace del numero 9 accorcia il gap (8-10). La squadra allenata da Guerrieri continua però a lasciar cadere a terra pochi palloni, innervosendo oltremodo i giallorossi (12-18). Con la testa e con il cuore, un punto alla volta (specie grazie al turno in battuta di capitan Spescha) la Conad si rifà sotto e aggancia il pari sul 19-19 proprio grazie ad un attacco in diagonale di Spescha. È la fase più bella ed accesa del match, gli scambi sono lunghi, ogni pallone pesa quintali. Annullata la prima palla set a Palermo (24-24), gli ospiti annullano anche la prima per i giallorossi (25-25), la seconda la manda in rete Del Campo direttamente in battuta (26-26). Infine è un’invasione aerea di Bellone a chiudere il set, tra le proteste 28-26 per i lametini.

Giocato punto a punto anche l’avvio del quarto set nel quale trova spazio, dopo qualche scambio, anche Polignino, che entra al posto di Del Campo. Un ace si Sarpong, subentrato a Spescha, vale il 16-14. È la svolta del set perché la Conad ingrana la marcia giusta e prende il largo grazie agli attacchi di Polignino e Sarpong, un ace di Gerosa e un muro di  Turano (24-17). A chiudere il set 25-18 in favore della Conad è proprio Polignino. Altri 3 punti in cascina per la squadra giallorossa che vola ora a quota 40!

Special Olympics

Prima della gara si sono vissuti momenti di particolare emozione. Ad accompagnare le due squadre al loro ingresso in campo sono i ragazzi della Lucky Friends, che prima dell’incontro hanno giocato alcuni scambi con gli atleti giallorossi in occasione degli Special Olympics Italia che hanno fatto tappa a Lamezia.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top