Calcio

La Cittanovese si ferma a Castelvetrano, in finale ci va la Folgore

Folgore Selinunte – Cittanovese 2-0 (2-1)

FOLGORE SELINUNTE: Iacono, Cammareri, Lo Cascio, Accetta, Lombardo (39’ st’ Fecarotta), Acquaviva, Prestia, Comegna (34’ st’ Falsone), Erbini, Galfano, Seckan (28’st’ Sammartano). In panchina: Signorello, Gallina, Sako, Bono. All. Terranova.

CITTANOVESE: Galluzzo, D’Ascoli, Bruzzese, Varrà, Barresi (16’ st’ Mallimaci), Gioia (17′ st Cundari), Moio (43′ st Ferraro), Condomitti, Salandria, Sapone, Conversi. In panchina: D’Agostino, Lombardo, Ferraro, Prestileo, Tedesco. All. Zito.

ARBITRO: Ubaldi da Roma 1 (Alemanni-Milia)

MARCATORI: 34’pt, 32’ st Erbini

NOTE: Ammoniti: Condomitti (C), Cammareri (F). Espulso: 35′ st Conversi (C)

CASTELVETRANO – L’avventura della Cittanovese nei playoff nazionali di Eccellenza si ferma alla semifinale di ritorno. Allo stadio Paolo Marino la Cittanovese, orfana di bomber Vicentin e di Carbone, gioca un buon primo tempo, merita di passare in vantaggio per le tante occasioni create e non concretizzate ma i cinici padroni di casa segnano al momento giusto e condannano i calabresi a rimanere in Eccellenza.

Eppure, come detto, la squadra ospite avrebbe occasione di passare in vantaggio nei minuti iniziali con Conversi che non riesce a inquadrare la porta. Cittanovese ancra pericolosa al 24′ Lombardo salva sulla linea un pericoloso diagonale di Conversi. I ragazzi dfi mister Zito ci provano come possono ma a passare in vantaggio al 34′ con Erbini.

La Cittanovese non si arrende e a inizio ripresa va vicinissima al pari con un cross di Salandria che Galfano svirgola rischiando l’auorete. La rete del pareggio arriva al 20’ con Moio ma l’arbitro annulla per dubbia posizione irregolare. A questo punto la Folgore attacca e al 32’ Erbini da posizione ravvicinata mette ancora in rete per il 2-0. La Cittanovese, poco dopo rimane in dieci uomini per l’espulsione di Conversi per fallo scorretto su Acquaviva. I giallorossi, feriti ma non ancora arresi, al 35′, sfiorano la rete che potrebbe riaprire la partita ma il palo nega la gioia agli ospiti. Nel finale Erbini vicino alla tripletta personale.

Print Friendly, PDF & Email





To Top