Approfondimenti e Interviste

Memorial Bergamini, Giornata finale. Sorella Donata: “Tifo sano e valori formativi. Questo è il calcio che mi piace”

COSENZA – Si è conclusa ieri pomeriggio, domenica 15 Giugno, l’edizione 2014 del Memorial intitolato alla memoria di Denis Bergamini. 

Davanti a un pubblico caloroso di genitori, amici e addetti ai lavori, si sono infatti disputate al Centro sportivo Marca le semifinali e le finali della categoria Pulcini e della Categoria Esordienti (speciale quadrangolare con Cosenza, Catanzaro, Crotone e Vigor Lamezia). Per quanto riguarda i piccoli atleti della categoria pulcini a festeggiare è stato lo Sporting Club Corigliano che in finale si è imposto sul Taverna per 4 – 1. La squadra di Corigliano aveva battuto in semifinale i padroni di casa del Marca per 5 – 3 dopo i calci di rigore, entre i ragazzini di Taverna avevano superato l’Angelo Andreoli per 4- 2.

Per quanto riguarda il Quadrangolare, edizione speciale, della categoria esordienti, sull’onda dello slogan “diamo un calcio al campanilismo”, a ben figurare sono stati i rossoblu del Cosenza che in virtù della vittoria in finale sul Catanzaro (7-6 dopo i calci di rigore). Ai piccoli campioni del Crotone è invece andata la finale per il 3°/4° avendo battuto la Vigor Lamezia per 3-0. 

Madrina d’eccezione è stata Donata Bergamini, sorella del compianto campione rossoblu. Donata ha premiato i piccoli vincitori, a cui affida, metaforicamente, i valori di lealtà, sportività e tifo sano, valori cari al fratello Denis, e principi saldi del Memoril, come voluto dagli organizzatori Kevin Marulla e Michele Cosenza.

D. Donata, nel corso di questa settimana sono emersi, attraverso le testimonianze di organizzatori e protagonisti, chiavi di lettura e aspetti diversi, ma tutti importanti, sul senso di questo Memorial. Qual’è il significato che è ti è più caro rispetto a questa  manifestazione?

R. L’aspetto del Memorial che mi è più caro è l’impronta, quest’anno ancora più forte, di un calcio pulito che rispecchia a pieno l’ideologia di Denis. Il calcio che ci piace è un calcio sgombro dal campanilismo appunto, dove non ci sia rivalità fra le scuole… un calcio che contribuisca alla formazione del bambino sia a livello fisico che morale. E’ inoltre attraverso manifestazioni come questa che ha visto una buona partecipazione di pubblico, che si può riportare le famiglie negli stadi, affinchè il calcio, come lo sport in generale, sia sempre più un momento di condivisione, non di divisione.

D. “Diamo un calcio al campanilismo” è lo slogan, il messaggio più bello che ci lascia questo Memorial. Che cosa ne pensi?

R. Questo è un messaggio bellissimo che parte dai bambini, attraverso la pratica di un calcio diverso,  e che arriva ai “grandi” di questo sport, agli addetti ai lavori, perchè si persegui un tifo professionale, non accanito.

D. Anche quest’anno simbolicamente forte è stata la presenza al Memorial dell’Associazione “Verità per Donato Bergamini”, da sempre tua compagnia di mille battaglie alla ricerca della verità.

R. Voglio ringraziare infinitamente il direttivo calabrese dell’Associazione che è sempre stata presente al Memorial con il suo stand, nonostante la durata lunga della manifestazione. Anche i membri dell’Associazione hanno avuto modo, come me, di dialogare e di passare del tempo con i bambini che hanno partecipato al torneo, e soprattutto con quelli del Marca. Parlare con loro mi ha fatto capire ancor di più, durante vari episodi, di come sia importante e al tempo stesso facile, insegnare ai bambini attraverso il calcio.

Alle parole di Donata fanno eco quello di Nunzio Garofalo del direttivo calabrese dell’ associazione: “A nome di tutti noi ringrazio Kevin Marulla e Michele  Cosenza che come ogni anno ci hanno dato la possibilità di dare grande visibilità a quello che facciamo, alle nostre iniziative, alla nostra battaglia”.

Nunzio Garofalo e Donata Bergamini

RISULTATI 2014, Categoria Pulcini:

SEMIFINALI: Angelo Andreoli – Taverna  2 – 4

                             Sporting C. – Marca  3 – 5 (d.c.r.)

FINALE:  Taverna – Sporting Club  1 – 4

VINCITORE: Sporting Club Corigliano

MIGLIOR GIOCATORE: Caputo (Sporting Club)

MIGLIOR PORTIERE: Pasqua (Taverna)

CAPOCANNONIERE: Argentino (A. Andreoli)

QUADRANGOLARE, Categoria Esordienti:

SEMIFINALI: Cosenza – Vigor Lamezia  8 – 0 

Organizzatori e promotori dell'evento K. Marulla e M. Cosenza dell' EMME&KAPPA. Con loro l'ex stella del Cosenza G. Marulla (sx)

                             Crotone – Catanzaro  1 – 2

FINALI:

1°/2° POSTO: Cosenza – Catanzaro  7 – 6 (d.c.r)

3°$° POSTO: Crotone – Vigor Lamezia  3 – 0

VINCITORE:  Cosenza

MIGLIOR GIOCATORE: Carriere (Cosenza) 

MIGLIOR PORTIERE: Carbone (Cosenza)

CAPOCANNONIERE: Mercurio (Catanzaro

Andreina Morrone

Ph: Francesco Farina

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com