Calcio

Messias show: il Crotone espugna Cittadella e sogna

Messias

Cittadella 1 – Crotone 3

CITTADELLA: Paleari; Ventola, Frare, Adorni, Benedetti; Proia (80’ Vita), Iori (61’ Gargiulo), Branca; D’Urso (61’ Panico); Diaw (56’ De Marchi), Stanco (56’ Luppi). A disp: Maniero (GK), Mora, Camigliano, Bussaglia, Rizzo, Pavan, Rosafio. All. Venturato
CROTONE: Cordaz; Cuomo, Marrone (69’ Curado), Golemic; Gerbo (69’ Mustacchio), Benali (92′ Gomelt), Barberis, Zanellato, Molina; Messias (72’ Armenteros), Simy (92′ Maxi Lopez). A disp: Festa (GK), Figliuzzi (GK), Gigliotti, Bellodi, Crociata, Mazzotta, Jankovic. All. Stroppa
ARBITRO: Serra di Torino
MARCATORI: 11’ e 49’ Messias (Cr), 37’ Simy (Cr), 65’ Panico (Ci)
NOTE – AMMONITI: Marrone (Cr), Barberis (Cr), Benedetti (Ci), Adorni (Ci), Diaw (Ci), Branca (Ci), Mustacchio (Cr). Recuperi:

Grande prestazione del Crotone che espugna Cittadella e invia un messaggio chiaro a tutte le inseguitrici, a partire proprio dai veneti distanziati di sei punti dopo questo risultato.

Squadra che vince non si cambia: Stroppa inizia con lo stesso undici che ha battuto il Benevento allo Scida sette giorni fa. Consueto 4-3-1-2 anche per Venturato che però cambia qualcosa sia in difesa che in attacco.
Si parte con buona intensità da entrambe le parti, ma già dopo 6 minuti Gerbo colpisce l’esterno della rete con un tiro-cross. Passano solo cinque minuti e gli squali si portano in vantaggio: Messias pressa e ruba palla a Iori prima di superare Paleari in uscita con un preciso rasoterra. L’equilibrio del match si sposta sempre più verso i rossoblù, subito vicini al raddoppio con Molina, ma stavolta il portiere di casa compie un vero e proprio miracolo.
Dopo un sinistro dal limite di Branca bloccato agevolmente da Cordaz (16′) arrivano altre occasioni per il Crotone: Messias (22′) impegna ancora l’estremo difensore avversario dalla lunga distanza, Benali (25′) calcia a fil di palo su assistenza di Molina, ma il raddoppio è solo rimandato e arriva con Simy (38′) che supera con una grande giocata Frare e batte ancora Paleari mettendo a segno la sua diciassettesima rete stagionale. La prima frazione si chiude così con un netto 0-2.
Neanche il tempo di ripartire e al 49′ Junior Messias sigla la sua doppietta personale rubando palla a Frare e concludendo con un sinistro chirurgico. Non si fermano gli uomini di Stroppa e collezionano occasioni per la quarta marcatura: al 55′ e 59′ con Benali, al 60′ con un inserimento di Zanellato, infine al 63′ con una bella traversa colpita dal solito Messias. Al 65′ prima vera occasione e gol della bandiera per il Cittadella: superCordaz respinge il bel sinistro di Branca ma nulla può sulla ribattuta ravvicinata di Panico. Solo un incidente di percorso per gli squali che ricominciano a macinare gioco e occasioni: al 67′ Zanellato tiro a giro che finisce di poco a lato, al 71′ tiro-cross di Mustacchio che fa venire i brividi all’intera difesa di casa, al 75′ traversa con un pallonetto da lontanissimo di Armenteros. Il Cittadella prova timidamente a riaprire la gara sempre con Panico (al 77′, 78′ e 80′ minuto) ma non succede più nulla e risultato che rimane fissato sull’1-3.

Non c’è tempo per festeggiare: subito testa all’importantissima sfida di lunedì sera allo Scida contro il Pordenone.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com