Calcio

Negro si prende il Rende, ma la Cavese beffa tutti al 94’

Rende - Cavese

Rende – Cavese 3-3

RENDE (3-1-3-3): Borsellini; Germinio Minelli Sabato; Franco (48’ st Laaribi); Viteritti Rossini Awua; Borello (12’ st Giannotti) Actis Goretta (36’ st Bonetto) Negro (12’ st Vivacqua). In panchina Savelloni, Palermo, Maddaloni, Leveque, Blaze, Zivkov. All: Modesto

CAVESE (4-3-3): De Brasi; Palomeque Silvestri Bacchetti Filippini (22’ st Ferrara); Nunziante (40’ st De Rosa) Favasuli Tumbarello (22’ st Buda); Sainz-Maza (40’ st Dibari) Magrassi (22’ st Flores Heatley) Fella. In panchina Bisogno, Trapani, Manetta, Logoluso, Bruno, La Ferrara, Castagna. All: Modica

ARBITRO: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto

MARCATORI: 14’ pt Awua (R), 17’ e 27’ pt Negro (R), 31’ pt e 44’ st Fella (C), 49’ st Bacchetti (C)

NOTE – Spettatori 211 per un incasso di 1280 euro. Ammoniti: Favasuli (C), Silvestri (C).
Angoli: 6-6. Recuperi: 0 pt e 5’ st.

VIBO VALENTIA – Modesto vara un modulo leggermente inedito con Franco davanti la difesa e tre centrocampisti (Viteritti, Awua e Rossini) a supporto del tridente offensivo con Actis Goretta che parte dall’inizio. Modica non stravolge la Cavese e nel collaudato 4-3-3 affida le chiavi dell’attacco a Sainz-Maza, Magrassi e Fella.

La maledizione del Razza continua. Dopo due sconfitte consecutive, non arriva la vittoria sul neutro di Vibo per i biancorossi. 

Nel primo tempo è la formazione di Modesto a dettare i tempi del gioco creando da subito non pochi problemi alla difesa della Cavese che fatica a trovare contromisure tattiche. Ci provano in rapida successione Negro, due volte, e Rossini ma De Brasi fa buona guardia. Poi nel giro di 180 secondi il Rende assesta un pesante uno-due: prima Awua si accentra dal vertice mancino e di destro fulmina De Brasi sul primo palo, poi Negro finalizza nel migliore dei modi un’accelerazione di Viteritti. Il Rende è praticamente padrone del campo e al minuto 21, con una combinazione Awua-Actis Goretta, sfiora la terza rete ma in questo caso De Brasi ci mette una pezza. Il portiere però nulla può al minuto 27 quando Negro firma la personale doppietta dopo essere andato via sul filo del fuorigioco, saltato un avversario e di destro incrociato il pallone sul secondo palo. Il triplo vantaggio fa abbassare per un attimo la guardia al Rende e così da un’incomprensione difensiva nasce il gol di Fella che accorcia le distanze per gli ospiti. Il pericolo e le urla di Modesto fanno alzare nuovamente l’asticella dell’attenzione e nel giro di tre minuti prima Negro al volo non centra lo specchio della porta, poi Rossini sugli sviluppi di un angolo di testa schiaccia a fil di palo.

Nella ripresa al Rende serve solo amministrare e invece…

La ripresa parte con una Cavese che si butta a testa bassa in avanti alla ricerca del gol. Il forcing dei campani produce due angoli ed un calcio di punizione ma nessun reale pericolo. Modesto avverte che la squadra si sta abbassando un po’ troppo e decide di inserire forze fresche: dentro Vivacqua e Giannotti. I campani si affidano al fraseggio per cercare lo spiraglio giusto ma il Rende chiude bene le linee di passaggio e agli uomini di Modica non resta che la soluzione dalla distanza. La squadra biancorossa al minuto 18 ha la grande occasione per chiudere il match: De Brasi atterra in area Vivacqua, l’arbitro indica concede il penalty. Sul dischetto si presenta Actis Goretta ma il tiro è centrale e De Brasi con l’aiuto della traversa devia in angolo. L’ingresso di Bonetto al posto di un esausto Goretta serve a dare maggiore equilibrio alla squadra ma è la Cavese a riaprire la gara sfruttando una palla lunga sul secondo palo ancora con Fella. La Cavese completa quindi la rimonta al minuto 49: Laaribi perde palla in un contrasto, cross in area per Bacchetti che di testa batte ancora una volta Borsellini.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com