Calcio

Pareggio ad occhiali al Viviani, Potenza e Rende non si fanno male

Potenza - Rende

Potenza – Rende 0-0

POTENZA (3-5-2): Breza; Di Somma, Emerson, Giosa; Coccia (17′ st Sales), Guaita (45′ pt Coppola), Matera (17′ st Dettori), Ricci (17′ st Piccinni), Sepe; Lescano, França. A disp. Mazzoleni, Ioime, Panico, Casillo, Di Modugno, Genchi, Bacio Terracino, Longo. All. Giuseppe Raffaele.

RENDE (3-4-3): Savelloni; Bei, Minelli, Sabato; Viteritti (45′ st Giannotti), Franco, Bonetto (1′ st Awua), Zivkov; Borello, Vivacqua (34′ st Actis Goretta), Leveque (1′ st Rossini). A disp. Borsellini, Palermo, Maddaloni, Cipolla, Giannotti, Blaze, Laaribi, Brignoli. All. Maurizio Perrelli (Francesco Modesto squalificato).

ARBITRO: Alberto Santoro di Messina (Gregorio – Pellino)

MARCATORI:

NOTE – Espulso al 32′ 

Reduce da una lunga striscia di risultati negativi, il Rende di Modesto si presenta all'”Alfredo Viviani” di Potenza innanzitutto per ritornare a far risultato. Calabresi in campo con il solito 3-4-3 con Borello, Vivacqua e Leveque davanti. Il Potenza di Raffaele si dispone in campo con un robusto 3-5-2 ma è l’inserimento di Breza al posto di Ioime tra i pali la novità più importante.

Primo tempo in equilibrio ma il Potenza rimane con un uomo in meno

Comincia in maniera propositiva il Rende (occasione di Viteritti al 18′) ma i biancorossi si rendono veramente pericolosi quasi alla mezz’ora con il capitano Franco, la cui conclusione termina però sopra la traversa. Al minuto 32 uno degli episodi chiave della partita: l’arbitro esibisce il rosso a  Franco a centrocampo con la palla lontana. Padroni di casa comunque pericolosi Prima dell’intervallo fra le fila dei lucani Guaita deve abbandonare la partita a causa di un problema fisico, al suo posto il tecnico Raffaele inserisce Coppola.

Nella ripresa le cose non cambiano

Il secondo tempo percorre la falsariga del primo. Il Potenza prova ad impostare (Matera ci prova all’11’), ma il Rende è sempre guardingo. Al 24′ pregevole azione di Francesco Vivacqua che prova il sinistro al volo senza però inquadrare lo specchio della porta. Stesso discorso vale pochi minuti più tardi per Sales per i locali. La ripresa scivola via così senza sussulti di rilievo. Nel finale da segnalare per i padroni di casa una punizione insidiosissima di Emerson da destra ma il portiere Savelloni è vigile ed allontana la palla in maniera previdente.

Il risultato di 0-0 si preserva fino al 92′. Pareggio tutto sommato giusto tra le due compagini ma il Rende, che ha giocato circa un’ora in superiorità numerica, avrebbe certo potuto osare di più. Adesso testa al turno infrasettimanale di giovedì 14 febbraio: il Rende ci riproverà con il Siracusa alle 14,30, mentre in notturna il Potenza farà visita ad un’altra calabrese, la Reggina.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com