Calcio

Rende, Porcaro: «Squalifica ingiusta ma ora sono carico»

Porcaro

RENDE (CS) – Pasquale Porcaro è uno dei protagonisti della stagione in corso dei biancorossi. Il Rende del tecnico Brunello Trocini si appresta a vivere un altro importante incontro. Al “Marco Lorenzon” sabato pomeriggio giungerà il Matera del tecnico Gaetano Auteri. La partita avrà inizio alle ore 16,30 (foto rendecalcio.it).

Porcaro e la voglia di fare bene

Il difensore è rientrato da qualche settimana dopo le tre giornate comminate dal Giudice Sportivo nel derby con il Catanzaro. Un rosso diretto per un fallo su Infantino. «Ho avuto una squalifica ingiusta – dichiara Porcaro – e di questo ne ho sofferto moltissimo. Non ho giocato le successive partite per scelta tecnica poiché i miei compagni stavano facendo molto bene. Sono felice per la vittoria ottenuta a Monopoli».

Il valore dell’unità d’intenti

Lavoro di gruppo ad alta intensità per raggiungere, il prima possibile, i punti per la salvezza matematica. «Siamo dei ragazzi molto uniti, la squadra è composta da calciatori molto importanti. Alcuni nel turno infrasettimanale si sono espressi non avendo avuto, sino ad ora, molto spazio. Tutti, in ogni caso, stanno dando il giusto contributo per questa maglia».

Prossimo avversario il Matera

La formazione lucana scenderà in Calabria con 18 punti conquistati ad oggi. Due sono le lunghezze che separano il Matera dal Rende che, attualmente, è a quota 20. «Pensiamo solo ed esclusivamente alla salvezza, al momento tutto ci sta girando bene. Il nostro impegno è massimo e siamo consapevoli di volerci giocare le nostre carte».

In attesa della rete

Il difensore siciliano ha rischiato di andare in rete nella partita al “Veneziani” di Monopoli. Il desiderio, nonostante faccia parte del pacchetto arretrato, è sempre quello di segnare. Ciò è naturalmente insito in ogni calciatore. «Ogni anno i miei 2-3 goal li faccio. A Monopoli ho sbagliato una buona occasione. L’importante, comunque, è farsi trovare sempre pronto. Da qui a Natale – conclude Porcaro – mi auguro di realizzare una rete che possa permetterci di portare punti a casa».

Print Friendly, PDF & Email





To Top