Calcio

Presunta combine, il Città di Cosenza presenta ricorso e si affida a pool di avvocati

Città di Cosenza

COSENZA – In merito ai recenti provvedimenti adottati dal Tribunale Federale Territoriale, relativamente ai presunti fatti avvenuti in occasione della gara Futsal Polistena – Città di Cosenza valida per il campionato di Calcio a 5 di Serie C stagione 2017/2018, l’ASD Città di Cosenza C5 ha fatto sapere di aver conferito l’incarico ad un pool di avvocati guidati da Giuseppe Carratelli e Cristian Cristiano, al fine di impugnare le decisioni assunte dal predetto Organo di Giustizia sportiva, delle quali non si possono in alcun modo condividere le ragioni.

La nota della Società

«L’ASD Città di Cosenza intende, a tal proposito, precisare che, confidando nel certo accoglimento del ricorso che sarà proposto sia avverso la gravissima sanzione inflitta alla società sia avverso le sanzioni altrettanto gravi inflitte ai propri dirigenti, opererà ulteriormente sul mercato nella sessione attualmente in corso per rafforzare l’organico che non sarà privato, inoltre, di nessuno degli elementi che sinora hanno difeso i colori sociali. L’ASD Città di Cosenza vuole gridare con forza la propria estraneità ai fatti addebitati da chi si è sempre sottratto al contraddittorio nelle sedi preposte e le cui dichiarazioni, di contro, hanno fondato la decisione assunta, nonostante la totale mancanza di qualsivoglia riscontro e le contraddizioni che caratterizzano l’intera vicenda.

Condanna, a tal proposito – conclude la nota -, ogni combine ed ogni tentativo di illecito sportivo contro i quali ha sempre combattuto, riservandosi di agire in futuro per il ristoro dei danni patiti».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com