Calcio

Rende ko a Trapani ma quanto rammarico! Modesto: «Non meritavamo di perderla»

Modesto

RENDE (CS) – Per il Rende è una sconfitta difficile da mandare da giu quella di oggi in casa del Trapani. I biancorossi hanno gestito la palla per oltre settantacinque minuti costringendo i padroni di casa a schiacciarsi nei propri venticinque metri. Il calcio di punizione di Taugordeau condanna la formazione biancorossa ad una battute d’arresto per Modesto immeritata.

L’analisi di Modesto 

«Per prima cosa si affrontavano due squadre che vogliono giocare a calcio quindi non c’era bisogno di perdere tempo con i racchettapalle, poi se già a dieci anni abituiamo i bambini a fare questo non gli insegniamo educazione calcistica ma altro, cioè furbizia…». Poi a chi gli dice che il Trapani avrebbe avuto piu situazioni da gioco offensivo Modesto risponde: «Prima del loro calcio di punizione la prima palla da gol è stata la nostra. Loro hanno fatto dei tiri in porta all’ultimo, quando la mia squadra ha rischiato qualcosina per cercare di recuperare la partita. Questa partita Non meritavamo di perderla per come siamo venuti a giocarla. Tutte le squadre che hanno giocato a Trapani, anche la Juve Stabia, hanno sofferto. E’ come se il Trapani avesse un credito e forse questo credito l’ha trovato oggi con il calcio di punizione decisivo». «Devo quindi dire che – prosegue il tecnico – siamo stati bravi, peccato per il risultato però partite cosi nell’arco di un campionato ne perdi poche».

Assenze decisive?

Al netto di queste considerazioni è lecito comunque chiedere quanto e se stanno influendo i tanti indisponibili di questo periodo e l’ormai cronica assenza di un attaccante di ruolo. «Ormai è dall’inizio dell’anno che non ho attaccanti di ruolo ma questo per noi non deve essere un alibi perchè ho avuto tanti giocatori che sono andati a segno. Noi giochiamo molto di squadra e chiunque può segnare in questa squadra. Dalla prossima settimana comunque rientreranno Negro e Gigliotti».

Nonostante i tre punti persi in Sicilia però la strada che ha scelto di seguire il Rende è sempre ben definita: «Noi continueremo a lavorare a per ottenere sempre il massimo e poi a fine campionato tireremo le somme. Con la società c’è assoluta unione di intenti. Penso che piu giovani aiuteremo a migliorare e meglio sarà».

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com