Calcio

Rende, Trocini: «Sconfitta merito della Sicula, non demerito nostro»

Trocini

RENDE (CS) – Un Rende certo più combattivo di quello visto a Pagani, rientra dalla Sicilia a mani vuote. La Sicula Leonzio vendica la sconfitta dell’andata al Lorenzon e in Casa Rende occore ricorrere ai ripari per tornare alla vittoria che manca ora da quattro gironate.

L’analisi di Trocini

«Non esistono sconfitte indolore – commenta in conferenza stampa post-gara il tecnico Trocini -. Però ho visto una partita equilibrata con entrambe le squadre che hanno povato a superarsi su un campo non semplicessimo per far gioco per entrambe. Gli episodi non sono stati a nostro favore. Prendere gol a 2-3 minuti dalla fine del primo tempo è chiaro che ti mettein difficoltà. Abbiamo avuto una reazione limitata dalla qualità della Sicula Leozio che una signora squadra avversaria. Sono dispiaciuto per il risultato, non per la prestazione dei ragazzi. La sconfitta è venuta più per merito della Sicula che per demerito nostro». Insomma nonostate la piccola crisi di risultati che sta attraversando la sua squadra (due sconfitte e due pareggi nelle ultime 4 giornate), Trocini trova comunque il modo di vedere in un certo sesno il bicchiere mezzo pieno. «Sul gol c’è stato un errore individuale tecnico. L’errore di Laaribi è dipeso errore anche dal campo, non è stata leggerezza o disattenzione ma piuttosto una situaizone sfortunata. Peccato perchè – prosegue Trocini – stavamo affrontando la partita col piede giusto».

Il rende vuole valorizzare i giovani

Rimane comunque il fatto che per il campionato che sta disputando il Rende ha ancora poco da rimproverarsi. L’ambizione rimane sempre quella di approdare in Serie B attraverso il 4° posto play off? «Sognare non costa nulla – dichiara il tecnico -. Noi avevamo come obiettivo principale la salvezza. Adesso che è arrivata già da un mese la volontà è quello di arrivare più in alto possibile. Sappiamo che è molto difficile ma dal canto nostro ci stiamo provando e cercheremo di farlo dando spazio a qualche ragazzo giovane che finora ha giocato poco e penso che sia la cosa giusta da fare per una squadra come la nostra».

Rende più propositivo nei minuti finali con Actis Goretta e Vivacqua in campo

Infine in merito alla scelta di operare oggi il turnover anche per far rifatare chi ha giocato domenica con la Juve Stabia Trocini ammette: Se rifarei le stesse scelte tattiche? Io penso che questo fosse il periodo sfortunato per beccare la Sicula. Sono dispaiciuto per il risultato non per la prova. Tre giorni fa hanno giocato titolari molti giocatori che oggi siedevano in panchina. Ho pensato che fosse giusto dare qualche opportunità agli altri. Negli ultimi minuti avevamo cinque attaccanti in campo con Rossini stabilmente nella loro area. Abbiamo provato a rischiare qualcosa in più ma non ci è ndata bene».

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com