Calcio

Terzo k.o. per il Rende, Trocini: «Giocando in questo modo i risultati verranno. Siamo fiduciosi»

RENDE (CS) – Nonostante un buon secondo tempo, giocato per buona parte con un uomo in più, contro la Virtus Francavilla il Rende non è riuscito ad evitare la terza sconfitta consecutiva in campionato. I pugliesi hanno invece trovato al Marco Lorenzon la prima vittoria fuori casa della stagione. 

Trocini, rammaricato, non perde la fiducia

A fine gara nelle parole di Bruno Trocini c’è la fotografia del delicato momento dei biancorossi e del match con i pugliesi. «Il risultato condiziona necessariamente umore e giudizi. Mi sento però di dire che la squadra ha fatto tutto quello che doveva fare, ci ha provato in tutti i modi, ha creato tantissimo. Abbiamo giocato 25′ minuti della partita solo nella loro trenta metri». Trocini salva comunque la prestazione dei suoi: «Abbiamo fatto quello che dovevamo fare». Ma c’è comunque una cosa che non fa essere sereno il tecnico del Rende. Fra campionato e Coppa sono infatti quattro le partite che i biancorossi non vanno in rete: «Ne sono dispiaciuto – spiega – ma non sono preoccupato perchè comunque la squadra crea molte occasioni da gol e sono convinto che prima o poi le cose gireranno» .Poi una stoccata alla direzione arbitrale: «Ho visto un fermo immagine che mostra chiaramente un rigore clamoroso non dato a Ricciardo perchè Prestia si è totalmente disinteressato del pallone. Adesso le situazioni a noi sfavorevoli cominciano a diventare troppe: mi riferisco all’espulsione severa di Siracusa, al gol in fuorigioco concesso al Lecce, al rigore non dato su Vivacqu sempre a Lecce. Dispiace soprattutto perchè i ragazzi, per l’impegno e per il gioco fatto vedere, oggi meritavano di riprendere la partita». Il Rende sabato prossimo osserverà il turno di riposo, per poi tornare in campo il 4 Ottobre al “Purificato” contro il Racing Fondi. La pausa può servire per ritrovare la giusta via? «No, credo invece che non ci voleva proprio. Quando le cose non vanno bene la cosa migliore è giocare immediatamente anche perchè i ragazzi hanno la sensazione di essere stati sfortunati e anche la convinzione che giocando in questo modo i risultati verranno. Siamo fiduciosi». 

Il riscatto dei ragazzi di D’Agostino 

In casa Virtus si festeggiano invece i primi tre punti fuori casa che vogliono dire il momentaneo aggancio al 4° posto in classifica. I ragazzi del tecnico D’Agostino sono dunque riusciti a riscattarsi dopo il pesante ko interno con il Catania di sette giorni fa. «Abbiamo un po’ sofferto in dieci com’è normale che sia dopo che il Rende ha alzato il baricentro, però non abbiano corso grandi rischi. Chi è entrato si è sacrificato, vuol dire che il gruppo è sano e in crescita», spiega il tecnico a fine gara in sala stampa. Il tecnico dei pugliesi, che oggi ha schierato per 9/11 la stessa formazione del tonfo di Catania, ha tanta fiducia nei suoi ragazzi: «Non dobbiamo esaltarci troppo per questa vittoria. C’è ancora da lavorare tanto però vedo dei miglioramenti».

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top