Calcio

Ripescaggi Serie B, slitta la decisione finale. Saltano anche i calendari della C

Coni ripescaggi

ROMA – Si è discusso nel pomeriggio, presso la Sala d’onore del Coni,  sulla questione ripescaggi in Serie B. Il presidente Frattini, accompagnato dalla commissione, ha analizzato e vagliato le domande di ripescaggio, in base ai ricorsi di Pro Vercelli, Robur Siena e Ternana. Ma ci sono anche altre squadre che hanno chiesto di far valere i propri diritti. Il Collegio di Garanzia del Coni potrebbe ripristinare il campionato di B riportandolo a 22 squadre e non più a 19 come precedentemente stabilito.

Per mettere la parola fine alla vicenda ci vorrà però la prossima settimana, presumibilmente nella giornata di martedì. Ecco, nel frattempo, le singole situazioni.

Si discute al Coni l’annullamento del format a 19

Il Novara e il Catania chiedono di annullare la decisione della Federcalcio, in merito alla Serie B con 19 formazioni. In questo caso, qualora il ricorso venga accettato, le due formazioni avrebbero la precedenza rispetto a Pro Vercelli e Ternana nella graduatoria dei ripescaggi. Quest’ultime potrebbero sperare nel ritorno in cadetteria soltanto nel caso in cui vengano bocciati i ricorsi di Novara e Catania, in merito ad una loro riammissione, e con l’allargamento del format a 22.

Più complicata la questione Entella e Robur Siena

I liguri sono stati esclusi per cause traverse. Con la problematica del Cesena, in riferimento alle vicissitudini delle plusvalenze fittizie, che ha subito 15 punti di penalizzazione da scontare nel campionato in corso. Il punto è che la formazione romagnola è fallita e l’Entella, dal proprio canto, chiede che i punti vengano decurtati dal Cesena nella stagione 2017/2018. In questo caso, quindi, il club ligure manterrebbe la categoria al cospetto dei bianconeri.

Il Siena, invece, spera nel format a 22 e sogna di salire in B come terza ripescata dopo Novara e Catania. Questo non può prescindere da un eventuale ricorso non accolto della Pro Vercelli e della Ternana.

Capitolo Pro Vercelli e Ternana

Per vederle in B, sono necessarie due circostanze. La prima riguarda il numero di squadre (22) mentre la seconda si rifà alla sentenza del Tfn sulla riammissione di Catania e Novara in ottica classifica ripescaggio.

Avellino e l’ostacolo fideiussione

Il club irpino chiede qualcosa come 30 milioni di euro per il danno subito a seguito dell’esclusione dal campionato di B per la stagione 2018/2019. La fideiussione dell’Avellino è la stessa che è stata imposta da diversi club di cadetteria e terza serie. I biancoverdi chiedono, per queste ragioni, la riammissione in Serie B (foto calcioternano.it).

Decisione rinviata, salta anche i calendari della C

Il presiedere Frattini, dopo il rinvio della decisione, ha espresso la propria idea in merito. «Non sarebbe stato serio decidere in un’ora e mezza – afferma – una cosa così importante. Bisogna riflettere su tutti gli argomenti presentati nelle oltre 3 ore di discussione».

Per questi motivi la Lega Pro, preso atto della decisione del Collegio di Garanzia, ha rinviato la stesura dei calendari previsti nella giornata di domani.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com