Altro

Salita Cellara-Colle D’Ascione. Concluse le 2 manche di gara

Scaramozzino

CELLARA (CS) – Volge al termine la manifestazione sportiva automobilistica ‘Salita Cellara-Colle D’Ascione’ giunta alla sua 7a edizione ed inserita nel calendario Trofeo Italiano Velocità Montagna. Ad organizzare l’evento la scuderia Cosenza Corse con il patrocinio della Provincia e del Comune di Cellara. Questa mattina alle 9.30 si è dato il via alla gara suddivisa in due turni. Il tracciato, lungo 5,95 Km, collega la località Castagneto di Cellara al Colle d’Ascione.

Alla fine ha far registrare il miglior tempo assoluto è stato Carmelo Scaramozzino a bordo di una Ligier da 3000 cc per la Jonia Corse. Scaramozzino, già in testa alla classifica al termine della prima manche con un tempo di 3:00.94, ha confermato l’ottimo risultato percorrendo i 5,95 km in 3:02.89 durante la seconda fase, per un tempo totale di 6:03.83. A 6”57 dal primo classificato troviamo Antonino Iaria su Osella Pa 20 S Bmw della scuderia Vesuvio. a 14”61 il terzo classificato Emanuele Greco, su Osella Pa 21 Evo Mugen, che conquista anche il successo di classe tra le biposto E2B da 2000 cc.

Oltre 100 i piloti iscritti, molti provenienti da fuori provincia, che hanno gareggiato tra le tante per le scuderie Apulia Corse, Concordia Motorsport, Vesuvio oltre a quelle calabresi tra cui New Generation Racing, Cosenza Corse, Jonia Corse, Sila Racing Team, Cosenza Motorsport. Il siciliano Cubeda tra i favoriti si è ritirato al termine della prima fase di gara a causa di una foratura alla gomma anteriore destra della sua Osella 2000.

Tra i piloti che hanno disputato un’ottima gara segnaliamo: Ferragina su Elia Avrio (tempo 6:19.03) della scuderia Cubeda Corse; Caruso a bordo di Radical Sr4 (6:28.27) per la Cosenza Corse; Nicoletti su Radical (6:28.48).

Come ci conferma Sergio Perri, presidente della Cosenza Corse, scuderia organizzatrice dell’evento: “Hanno aderito molti piloti provenienti dalla Puglia e dalle province di Reggio Calabria e Catanzaro, pochi i piloti siciliani presenti data la coincidenza con la ‘Targa Florio’ che si disputa nei pressi di Palermo, in tendenza con il fatto che la media nazionale degli iscritti alle cronoscalate è diminuita -ha aggiunto inoltre- Sono pochissime le possibilità che quest’anno si riesca ad organizzare anche la Salita della Sila, infatti, l’unica data disponibile per disputare la gara è nel mese di novembre in un periodo che può creare molte difficoltà ai piloti”.

Significativa per la scuderia Cosenza Corse è stata l’assenza del driver bruzio Domenico Scola jr. che a causa di problemi tecnici non ha disputato la gara di oggi. “Abbiamo riscontrato problemi alla centralina e al cablaggio. Decideremo se chiudere la stagione e riprendere il prossimo anno oppure partecipare alle gare di Alghero o Sortino nel caso riuscissimo a risolvere i problemi tecnici”; questo il commento del giovane pilota che gentilmente ci ha spiegato la causa della sua mancata partecipazione alla gara.

Classifica assoluta:

1. Carmelo Scaramozzino (Ligier) in 6’03”8; 2. Iaria (Osella PA20/S Bmw) a 6”57; 3. Greco (Osella PA21 Evo) a 14”61; 4. Ferragina (Elia Avrio) a 15”21; 5. Caruso (Radical Sr4) a 24”41; 6) Nicoletti (Radical) a 24”61; 7) Ritacca Antonio (Elia Avrio) a 32”11; 8 Reda (Osella Pa 20S), a 33”41; 9. Fuscaldo (Sighinolfi) a 35”41; 10) Macrì (Alfa 147) a 59”61.

 

Giuseppe Palazzo

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com