Calcio

Sconfitta interna per il Rende, Modesto difende i suoi: «Fatto una gara strepitosa. Ci è mancato solo il gol»

Modesto

RENDE (CS) – Nella 14esima di campionato il Rende rimedia un’indolore, per la classifica s’intende, sconfitta interna con la Casertana. La squadra di Modesto ha sofferto il giusto approccio alla gara degli ospiti, e nella ripresa, pur reagendo, le è mancata la giusta incisività per strappare quantomeno il pari. 

L’analisi del tecnico è senza mezze misure

Francesco Modesto analizza senza mezzi termini la partita: «L’unica squadra che ha giocato è stata la mia, non la Casertana, perchè nonostante il loro blasone la mia squadra l’ha messa sotto almeno per 75′. Il loro gol è nato da un episodio, mentre noi abbiamo creato tante occasioni, anche vicine al portiere, specie con Vivacqua. Anche stasera devo quindi dire ai miei ragazzi che hanno fatto una gara strepitosa, come piace a me. Alla fine eravamo sempre nella loro metà campo, abbiamo creato tante occasioni e calci piazzati, che sicuramente potevamo sfruttare meglio. Mentre non ricordo, tranne la traversa di Castaldo, altro per loro».

Modesto ha solo complimenti per i suoi, ma è amareggiato per i tifosi

«Non devo fare nessun rimprovero ai miei ragazzi – prosegue il tecnico -. Anzi, mi aspettavo che a fine gara i tifosi li applaudissero di più per lo forzo che hanno fatto i ragazzi. E questo mi dispiace e mi rammarica parecchio perchè so che ragazzi sono e che impegno ci mettono. E’ gente che non molla mai e che suda tutti i giorni la maglia». Stasera hanno favorito la Casertana anche alcune dubbie decisioni arbitrali, fra cui due rigori non concessi al Rende. Questo il pensiero di Modesto a riguardo: «Degli arbitri non voglio parlare. Godano però sicuramente non andava espulso e in area di rigore ho visto un fallo di mano loro. Ma nel calcio ci sta tutto. Prima o poi avremo qualcosa a favore anche noi».

«Cosa ci è mancato? Solo il gol perchè la prestazione è stata più che ottima. Ancora una volta i miei giocatori hanno dimostrato di poter dominare una squadra costruita con giocatori importanti. Noi dobbiamo però continuare a lavorare e a credere in ciò che facciamo. Così facendo possiamo fare un grande campionato. Non è una partita che cambia il modo di essere del Rende».

Sabato: «Loro sulla difensiva»

Sulla scia delle parole del tecnico biancorosso si esprime anche il difensore Roberto Sabato che a chi gli fa notare che la Casertana è stata forse maggiormente attenta ai dettagli risponde. «E’ vero, loro hanno saputo approfittare di un nostro errore all’inizio e poi dopo hanno fatto una buona fase difensiva. E’ senz’altro una signora squadra sulla carta però è venuta qui a difendersi. E’ normale quindi che si dura trovare spazi quando gli altri si mettono in 6-3-1 come loro stasera, anche se qualche occasione noi ce l’abbiamo avuta ma l’abbiamo sfruttate male». «Noi comunque preserveremo la nostra mentalità propositiva – conclude -. Quella di provare a vincere sempre e di andare oltre l’errore. Ovunque andremo daremo sempre il massimo».

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com