Calcio

SERIE B: Il Livorno passa al Granillo, Reggina fermata da due legni

REGGINA 3-5-2: Baiocco; Adejo, Ely, Di Bari; Melara (60’ D’Alessandro), Armellino, Hetemaj, Castiglia (55’ Bombagi), Rizzato; Fischnaller (76’ Comi), Ceravolo. A disp.: Facchin, Bergamelli, Sarno, Viola. All. Dionigi.

LIVORNO 4-3-1-2: Fiorillo, Ceccherini (63’ Salviato), Bernardini, Lambrughi, Gemiti; Luci, Emerson, Schiattarella; Belinghieri (82’ Gentsoglou), Paulinho, Dionisi (90’ Dell’Agnello). A disp.: Ricciarelli, Prutsch, Bigazzi, Piccolo. All.: Nicola.

Arbitro: Ostinelli di Como

Marcatori: 34’ Adejo (R), 39’ Dionisi (L), 74’ Paulinho (L), 88’ Dionisi (L).

Ammoniti: Di Bari (R), Hetemaj (R), Armellino (R), Schiattarella (L), Lambrughi (L), Bombagi (R)

Espulsi: Nessuno

Recupero: 2pt, 5st.

 

CRONACA: Nel posticipo della nona giornata di Serie B, il Livorno espugna il Granillo, infliggendo alla Reggina la seconda sconfitta stagionale in casa.

La prima frazione di gioco è molto equilibrata, con il Livorno padrone del gioco, ma che non è mai pericoloso in area avversaria, mentre la Reggina appena recupera palla riparte affidantosi a qualche giocata dei suoi attaccanti. La svolta della partita arriva al 35’ minuto del primo tempo quando sugli sviluppi di un calcio piazzato Eli stacca di testa, il portiere del Livorno risponde con una prodezza, ma sulla respinta Adejo con un tiro di sinistro porta in vantaggio gli amaranto. Dopo appena cinque minuti arriva il pareggio del Livorno Emerson, ex di turno insieme a Fiorillo, effettua un incursione centrale saltando due uomini e serve a Dionisi un assist che lo mette davanti a Baiocco, estremo difensore reggino saltato e  tiro che si insacca sotto la traversa nonostante l’estremo tentativo di salvataggio di Melara ed Eli. Dopo due minuti di recupero Reggina e Livorno vanno a riposo sul punteggio di 1-1. Buona la prestazione della Reggina nei primi 45 minuti. La ripresa si apre con una botta sull’esterno della rete di Gemiti ed uno scivolone clamoroso di Ceravolo che non riesce a calciare in porta da posizione favorevole. Col passare dei minuti il Livorno prende coraggio e dopo la traversa di Gemiti è una grande parata di Baiocco a negare la rete ai labronici. Al 64 Punizione di Ceravolo, Fischnaller irrompe di testa e colpisce in pieno la traversa. Il goal è nell’aria ed arriva al 74’ ma è del Livorno Paulinho beffa Baiocco con un tiro che si insacca all’incrocio dei pali. La Reggina cerca di reagire ma una manovra macchinosa non porta frutti, all’85’ gran tiro di Hetemaj che schizza l’incrocio dei pali. all’88’ Dionisi scambia con Paulinho e beffa Baiocco per la terza volta. La partita termina dopo cinque minuti di recupero, a Reggio Calabria Livorno batte Reggina 3-1.

Il Livorno adesso dista 6 lunghezze dalla capolista Sassuolo, mentre si acuisce la crisi di una Reggina adesso terz’ultima in classifica.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com