Calcio

SERIE B: Reggina beffata al 90′

REGGINA – CITTADELLA 0 – 1

Marcatore: 90′ Schiavon

REGGINA: Baiocco; Adejo, Freddi, Lucioni; D’Alessandro (46′ Melara), Armellino (70′ Fischnaller), Hetemaj, Barillà, Rizzato; Ceravolo (57′ Sarno), Comi. A disposizione: Facchin, Ely, Rizzo, Bombagi. All.: Sig. Dionigi.

CITTADELLA: Cordaz; Sosa, Martinelli, Pellizzer, Biraghi; Vitofrancesco (87′ Paolucci), Baselli, Schiavon; Di Roberto (66′ Coly), Maah (75′ Di Nardo), Di Carmine. A disposizione: Pierobon, De Vito, Bellazzini, Ciancio. All.: Sig. Foscarini.

Arbitro: Sig. Roca di Foggia

Ammoniti: Hetemaj, Melara (R)

CRONACA: Finisce con una sconfitta per 1-0 la diciannovesima giornata di campionato di serie B per gli amaranto, il Cittadella espugna il Granillo e sale al 5° posto in classifica. Una vittoria pesantissima che conferma il momento magico attraversato della squadra di Foscarini e, dall’altro canto, complica ulteriormente la situazione della Reggina, sempre più impelagata in zona retrocessione. Dionigi spiazza tutti e lascia in panchina Sarno, Ely e Melara, schierando un 3-5-2. In avanti fiducia alla coppia Comi – Ceravolo. Freddi al centro della difesa. A destra si rivede D’Alessandro. Foscarini che non ha recuperato Busellato, ko contro il Varese, deve fare a meno anche di Branzani, Martignano, Perna e Gasparetto così come Giannetti, che si è bloccato nell’ultimo allenamento. In attacco nel 4-3-3 quindi Di Carmine, Maah e Di Roberto. In difesa recuperato Coly che però inizia dalla panchina. La prima occasione della partita capita al 13’ sul piede di Di Carmine, l’attacante del Cittadella si gira a rete da posizione centrale, ma Baiocco si fa trovare pronto e blocca. Al 25’ Vitofrancesco ci prova con un tiro dai 25 metri ma la palla è alta sopra la traversa. Al 26’ la prima azione della Reggina, Barilla mette una palla al centro Comi in scivolata tenta la deviazione senza fortuna; si accende una mischia nella quale prima Ceravolo poi Armellino non riescono a spingerla dentro. Al 29’ su una punizione di Ceravolo, Comi incorna di testa ma la palla termina fuori. Al 30’ Dubbi in area Cittadella, su un tiro a giro di D’Alessandro Pellizzer colpisce con le mani, il direttore lascia proseguire.  Un minuto dopo l’ultima azione degna di nota nella prima frazione, Barilla serve Ceravolo che entra in area dalla sinistra ma al momento del tiro si lascia anticipare da un difensore il pallone termina in angolo. Primo tempo brutto e avaro di episodi emozionanti. Nella ripresa Dionigi prova a dare una scossa con l’ingresso di Melara al posto di D’Alessandro ed al 52′ la Reggina crea il primo pericolo per la porta difesa da Cordaz, Ceravolo scende sulla sinistra e mette un pallone al centro ma e’ poco fortunato Armellino il cui tiro è rimpallato da Biraghi in angolo; sui cui sviluppi Adejo colpisce di testa fuori. Al 54′ il Cittadella reclama un calcio di rigore, ma anche in questa occasione il sig. Roca di Foggia lascia proseguire. Al 60′ protesta ancora la Reggina ed ancora reclamando un fallo di mano in area, ma anche questa volta nulla di fatto. Al 74’ tiro di Sarno da fuori, facile parata di Cordaz. Le emozioni più grandi negli ultimi dieci minuti: Freddi stacca di testa da corner sfiorando la traversa, Coly salva vicino alla riga di porta sul diagonale al volo di Rizzato. La Reggina vuole evitare il quarto pari consecutivo al Granillo col forcing vincente, ma ottiene l’effetto opposto perdendo la partita all’89’: cross da destra di Di Nardo, non ci arriva Di Carmine in scivolata ma dietro lui c’è Schiavon, smarcato a centro area, il cui tiro viene respinto in maniera strepitosa da Baiocco che non può nulla, però, sul tap-in. Cittadella in vantaggio. C’è tempo soltanto per un volo, nel recupero, di Cordaz che compie un vero e proprio miracolo su Rizzato, assicurando ai suoi la vittoria . il Cittadella sbanca il Granillo con il minimo sforzo, la Reggina si arrende e rimane tristemente in fondo la classifica. Domenica prossima comincera’ il tour de force con tre gare in sette giorni con la sfida a Grosseto, che e’ ultima in classifica. Per la Reggina e’ gia’ una gara da ultima spiaggia.

Prossimo incontro: 23/12/12 Grosseto – Reggina.

Rizzato, Freddy.

D’Alessandro, Hetemaj.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com