Calcio

SERIE B: Reggina, profondo incubo

REGGINA – BRESCIA 0 – 1

Marcatore: 53′ De Maio

REGGINA (4-4-2) Baiocco; Adejo, Ely, Bergamelli, Rizzato; Sarno (15′ st Campagnacci), Hetemaj, Colucci (32′ st Bombagi), Barillà; Di Michele, Comi (34′ pt Gerardi). (Facchin, Armellino, Di Bari, D’Alessandro). All Pillon.
BRESCIA (4-3-2-1) Arcari; Zambelli (35′ st Antonio Caracciolo), De Maio, Caldirola (38′ st Rosso), Daprelà; Lasik, Rossi, Finazzi; Scaglia, Sodinha (28′ st Picci); Andrea Caracciolo. (Russo, Benali, Welbeck Nana, Mitrovic). All. Calori.
Arbitro Di Bello di Brindisi
Note: spettatori 3.412, incasso di 18.434,50 euro. Allontanato al 33′ pt il tecnico della Reggina Pillon per proteste. Ammoniti: Caldirola, Daprelà (B), Adejo (R). Angoli 6-2 per la Reggina, recupero 1′ e 5′.

La Reggina non vinceva da tre turni e doveva cercare disperatamente di uscire dalla zona playout. In casa, prima di oggi, aveva ottenuto bottino pieno in 2 delle ultime 3 giornate. Il Brescia era alla ricerca di punti che lo potessero avvicinare al Varese ultima squadra con il diritto di giocare i playoffs. Bepi Pillon si schiera con un 4-4-2 reintegrati i “cattivi”: Sarno parte da titolare, panchina per Di Bari tribuna per Antonazzo. A centrocampo Barilla. Ritorna dalla lunga squalifica Di Michele che farà coppia con Comi. Alessandro Calori risponde con un 4-3-2-1, Corvia, Saba e Maxi Arias  infortunati, Zambelli e Arcari in campo ma non al cento per cento. Tocca a Rossi sostituire Budel in mezzo al campo, Scaglia e Sodinha agiscono alle spalle di Caracciolo. Una curiosità nella panchina del Brescia Antonio Picci classe 85 vecchia conoscenza della città, nella stagione 2010/2011 milita nei bianco azzurri dell’Hinterreggio in serie D collezionando 30 presenze e 16 reti. Nel primo tempo le due squadre sono contratte e le occassioni da rete sono pochissime nonostante ciò gara combattuta. al 18′ Di Michele, dopo una percussione personale, cade dopo un contatto con Caldirola, l’arbitro lascia proseguire. Al 19′  Caracciolo da posizione decentrata, fa partire un diagonale che finisce sul fondo distante dalla porta. Al 31′ viene allontanato dal terreno di gioco Pillon per proteste. Al 33′ è Comi a lasciare il campo per un infortunio al ginocchio al suo posto Gerardi. Il primo tempo termina in parità e con un arbitro che gestisce male i cartellini gialli. Nella ripresa al 49′ Gerardi conclude di destro sul secondo palo sul quale è pronto Arcari. Nel capovolgimento di fronte Caracciolo di destro manda di poco a lato. Sul primo angolo del match per le rondinelle, al 53′,  Scaglia mette un bel pallone in mezzo dove De Maio tutto solo insacca in rete. Al 57′ punizione di Di Michele a lato. Al 58′ Sodinha calcia su Baiocco nell’area piccola che respinge, sul proseguio dell’azione  un colpo di testa a lato di Caracciolo. Al 64′ missile di Sodinha di poco a lato. Nel finale la Reggina al di là di qualche mischia non si rende mai veramente pericolosa. Finisce con un altra sconfitta. Il Brescia con il  minimo sforzo porta a casa il massimo risultato lasciando viva la fiammella dei play off. La Reggina, invece, resta a 42 punti e sabato è attesa dalla cruciale trasferta di Cittadella.

Gerardi

Di Michele

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com