Calcio

Super Linza e la Royal Lamezia batte Cus Cosenza

CUS COSENZA – ROYAL TEAM LAMEZIA 2-6

CUS COSENZA: Aprile, Pellegrini, Trimarchi, Merante, Cataldo, A.Macrì, Arcuri, M.Macrì, Parisi, Marseglia, Fumo. All. Postorino
ROYAL: Liuzzo, Leone, Fragola, Mirafiore, Losurdo, Malato, Mezzatesta, Sommacale, Ierardi, Linza, Fucile, Tinè.
Arbitri: Cefalà di Lamezia Terme e Schirripa di Reggio Calabria. Crono: Sposato di Cosenza.
Reti: pt 5’29” Linza , 19’29” Cataldo. St 43” e 2’26” Linza (R), 4’38” Leone (R), 7’12” Losurdo (R), 11’18” A.Macrì (C), 19’57” Ierardi (R).

COSENZA – E’ stata forse l’aria di casa a far esplodere Erika Linza, lo scorso anno vice bomber con 16 gol ed oggi tre tutti in una volta. Quelli serviti, soprattutto secondo e terzo, a sbloccare la Royal e a metterla sulla retta via suggellando una vittoria senza repliche nella ripresa per la squadra di Carnuccio. Nel primo tempo invece, dopo aver sbloccato il match (il primo dei tre di Linza, ben servita da Mezzatesta) al 5’29”, la gara è stata piacevole con occasioni da ambo le parti, equamente divise. Ed in chiusura anche il pari bruzio: la solita Pellegrini fa partire un gran tiro che colpisce il legno, la più lesta è Cataldo che fa 1-1. Da segnalare anche un palo di Linza sullo 0-1. Un primo tempo costellato da continui ribaltamenti di fronte ed occasioni-gol. Per il Cosenza pericolose Cataldo, Pellegrini, Arcuri e Marseglia, ma con la Liuzzo brava ad opporsi e talvolta aiutata da Fragola a spazzare la difesa. Per la Royal ci hanno provato due volte Mezzatesta, sicuramente tra le migliori, Ierardi e ben tre volte Mirafiore che ha cercato spesso la segnatura che sicuramente avrebbe meritato, ma dall’altra parte anche il portiere Aprile si è ben opposta. Mister Carnuccio aveva optato inizialmente per Liuzzo, Leone, Mezzatesta, Fragola e Losurdo.

Nella ripresa Royal più determinata e maggiormente votata al collettivo più che alle giocate individuali ed i risultati sono subito evidenti. Mostrando anche più concretezza e precisione sotto porta. Rispetto al primo tempo un solo cambio nel quintetto iniziale: Linza per Losurdo. E nel giro dei primi due minuti e mezzo è l’atleta cosentina della Royal che prima raddoppia con un sinistro a beffare Aprile in uscita, abile con un sinistro sotto; e poco dopo smarcata ottimamente da Mezzatesta, fa partire un diagonale che non perdona per il 3-1. Applausi e cori meritati per Erika Linza da parte dei tanti tifosi lametini presenti al PalaCus. Da qui in avanti la Royal gioca meglio e dilaga: Leone prima e Mezzatesta poi sfiorano il poker, e poi confezionano il 4-1. Mezzatesta serve capitan Leone (4’38”) che fa partire un diagonale imprendibile per Aprile. Il tempo per un’altra occasione gol di Mezzatesta ed il secondo palo del Cosenza con la brava Alessia Macrì, che Losurdo fa 5-1. Fragola per Mirafiore, tiro che si trasforma in assist per l’ex Breganze e piatto comodo a porta vuota. Gara ormai segnata ma fioccano ancora le azioni-gol: dopo un botta e risposta di Macrì e Fragola, ecco il gol proprio di Alessia Macrì che segna il 2-5 per Cosenza, un rasoterra dopo la parata di Liuzzo su Arcuri. Pareggio per i pali per la Royal: Mirafiore colpisce l’incrocio. Vetrina meritata anche l’altro portiere Fucile, che si destreggia bene su un paio di tiri cosentini e, a tre secondi dalla fine, ecco il definitivo 6-2 Royal: lo realizza Ierardi in precario equilibrio dopo un bell’assist di Mirafiore.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com