Calcio

Termina in parità tra Cosenza e Catania

COSENZA – Il match tra Cosenza e Catania termina con un pareggio. E pensare che i padroni di casa sono passati in vantaggio nella seconda frazione di gioco, grazie al giovane scuola Udinese Vutov. Partita di cartello quella di oggi tra la formazione silana ed il Catania di Pippo Pancaro. Il Cosenza vuole confermare il buon momento di forma e proseguire la corsa per rimanere nelle zone alte della classifica, gli etnei hanno invece necessità di fare punti, per tentare una disperata rincorsa al traguardo play-off. Resta il fatto che i 10 punti di penalizzazione, inflitti al Catania, sono un macigno non indifferente per i siciliani. L’ex di turno è Elio Calderini in forza lo scorso anno nelle fila dei silani. I padroni di casa propongono un 4-4-2, ospiti con il 4-3-3.

Cosenza - CataniaCosenza subito propositivo in fase offensiva sin dai primi minuti, gli ospiti cercano invece di sfruttare il peso del trio d’attacco formato da Falcone, Plasmati e Calil. Al 13′ la prima occasione nitida è di marca etnea, con Falcone che manda la sfera al lato. Dopo quattro minuti grande chance di Arrighini che calcia sul primo palo: Liverani si oppone e manda in angolo. La partita, nella prima mezz’ora di gioco, regala poche emozioni da ambo le parti. Le due squadre si fronteggiano con un possesso palla dagli scarsi risultati. Al 32′ Di Cecco calcia sul fondo. Dopo un minuto Statella dà forfait, al suo posto entra Pinna che va a fare il quarto di centrocampo: nello scacchiere rossoblù non cambia nulla. Mister Roselli inverte i due centravanti, con Vutov che passa a destra ed Arrighini a sinistra. La partita viaggia sui binari dello 0 – 0: un solo minuto di recupero e squadre negli spogliatoi.

 

Al 46′ primo cambio per il Catania: esce Bergamelli ed entra Ferrario. Al minuto 51 il difensore Pelagatti colpisce malamente il pallone nella propria area: la fortuna premia i siciliani con la sfera che termina in angolo. Dopo qualche minuto Vutov serve magistralmente Pinna che si fa ipnotizzare dall’estremo difensore avversario. Il Catania va vicino al vantaggio con una conclusione ravvicinata di Plasmati che trova Cosenza - CataniaPerina a fare muro. Al 60′ Vutov si invola in area ed il difensore Pelagatti lo stende: rigore ed espulsione. Il bulgaro si incarica della battuta del penalty e non sbaglia: Cosenza in vantaggio. Al 63′ secondo cambio ospite: esce Musacci ed entra Bastrini. Il Catania prova a pareggiare l’incontro, al minuto 73, con una conclusione di Plasmati che scorre out. Secondo cambio anche per i rossoblù al minuto 76: esce Vutov ed entra Cavallaro. Al 78′ ultima sostituzione per gli etnei: esce Falcone ed entra Calderini. Dopo due minuti terza sostituzione per il Cosenza: esce Criaco ed entra Guerriera. Al minuto 83 una prodezza di Plasmati da fuori area riporta la situazione in parità. Fase concitata con tanto nervosismo in campo: viene espulso il mister del Cosenza Giorgio Roselli. Al 91′ Cosenza in 10 per la doppia ammonizione di capitan Tedeschi. Dopo 3 minuti di recupero termina la partita. Cosenza e Catania pareggiano 1 a 1.

Alessandro Artuso

Ph. Francesco Farina

 

COSENZA – CATANIA   1 – 1

COSENZA (4-4-2): Perina 7; Corsi 6, Tedeschi 5,5, Blondett 6,5, Ciancio 6; Criaco 6 (35′ st Guerriera SV), Arrigoni 6, Fiordilino 6, Statella 6 (30′ pt Pinna 5,5); Arrighini 5,5, Vutov 7 (31′ st Cavallaro 6). In panchina: Saracco, Soprano, Minardi, La Mantia, Raimondi, Ventre. Allenatore: Roselli 6

CATANIA (4-3-3): Liverani 6,5; Garufo 5,5, Pelagatti 5, Bergamelli 6,5 (1′ st Ferrario 5,5), Nunzella 6,5; Agazzi 6,5, Musacci 5,5 (18’st Bastrini 6), Di Cecco 5,5; Falcone 6,5 (33′ st Calderini SV), Plasmati 7, Calil 5,5. In panchina: Bastioni, Bacchetti, Castiglia, Scarsella, Pessina, Barisic, Rossetti, Ficara. Allenatore: Pancaro 6

ARBITRO: Niccolò Baroni di Firenze (Roberto Pepe di Ariano Irpino, Pierluigi Della Vecchia di Avellino)

MARCATORI: 16′ st Vutov rig. (CS), 38′ st Plasmati (CT)

NOTE: spettatori 3523. Oltre 150 i tifosi provenienti da Catania. Al 60′ espulso Pelagatti (CT) per fallo da ultimo uomo. Al 82′ espulso l’allenatore del Cosenza Roselli. Al 91′ espulso Tedeschi (CS) per doppia ammonizione. Ammoniti: Falcone (CT), Agazzi (CT), Garufo (CT). Angoli: 4 a 3 per il Cosenza. Recupero: 1′ pt, 3′ st

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com