Altri Sport

Tonno Callipo, vigilia da brividi contro Piacenza

Ritorna a giocare nella sua casa la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Lo fa nel cuore pulsante dei suoi ultimi recenti successi, quel Pala Valentia teatro di vittorie in serie (5 sigilli su 6) e rimasto a bocca asciutta solo davanti alla corazzata e capolista del campionato la Lube Macerata. Al cospetto della piccola e accogliente casa giallorossa ecco la Copra Elior Piacenza, formazione costruita per vincere ed imporsi sia a livello nazionale che internazionale. Una sfida dagli alti contenuti tecnici ed emotivi che, presumibilmente, porterà al Pala Valentia tanti tifosi ed appassionati pronti ad assistere ad uno spettacolo sportivo di sicuro valore ed interesse.

Dopo la sconfitta subita in casa della Calzedonia Verona, i giallorossi di Chicco Blengini cercano il pronto riscatto. Fare risultato contro i biancorossi non sarà facile, ma l’obiettivo primario di Forni e compagni è fare bene sul piano della prestazione. Nelle ultime settimane il livello di gioco della formazione giallorossa è leggermente calato d’intensità e per opporre resistenza alla vice capolista del campionato servirà una prestazione sopra le righe. In settimana la squadra si è allenata duramente seguendo nei dettagli le direttive tecnico-tattiche dello staff tecnico giallorosso. Giovedì scorso, poi, l’allenamento congiunto contro la Caffè Aiello Corigliano è servito a coach Blengini per dare spazio alle cosiddette “seconde linee” e per migliorare alcuni accorgimenti. Contro Piacenza difficilmente il tecnico torinese potrà contare su Alberto Cisolla. Lo schiacciatore trevigiano, fermato da noie muscolari, ha saltato il test di giovedì e difficilmente potrà essere recuperabile per la sfida di domani. Pronto, in rampa di lancio, Luigi Randazzo già protagonista nelle precedenti partite e consapevole di giocarsi un’importantissima chance. A fare il punto della situazione all’interno del quartier generale giallorosso è uno degli ex del match, il martello slovacco Frantisek Ogurcak, l’anno scorso in forza proprio alla Copra Elior Piacenza. “A Verona non abbiamo giocato bene. Ora davanti al nostro pubblico – ha sottolineato lo schiacciatore classe 1984 – vogliamo dimostrare di saper giocare una buona pallavolo. Non pensiamo al risultato perché sappiamo che Piacenza è una squadra molto forte non solo in Italia, ma anche a livello internazionale. Per far bene con loro dobbiamo giocare una grande partita. Il nostro obiettivo è provare a riscattare la sconfitta di Verona e la prova non del tutto convincente contro Molfetta. Vogliamo dimostrare, davanti al nostro pubblico, che siamo una buona squadra. Finora abbiamo avuto alti e bassi. Siamo contenti del percorso fatto – ha proseguito Ogurcak –  e dei risultati ottenuti nel nostro palazzetto, ma fuori casa abbiamo raccolto solo un punto. Ci mancano i punti in trasferta per fare ancora meglio”.

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top