Calcio

Trocini: «Gli episodi non ci sono stati favorevoli» 

Trocini

Bruno Trocini torna ad Andria da allenatore quindici anni dopo aver vestito la maglia federiciana in C2. Il ritorno non è certo dei più felici – il suo Rende è stato battuto 3-1 – ma qui in Puglia il tecnico calabrese riassapora comunque dolci ricordi. «Mi ha fatto piacere ritornare qui, perchè sebbene sia rimasto poco tempo, ho potuto riassaporare il calore della città e del suo tifo. Furono tre mesi positivi in un’annata felice per l’Andria».

L’analisi di Trocini

Dal passato da giocatore al presente sulla panchina del Rende. La partita di oggi sembrava essersi incanalata sul binario giusto per i suoi giocatori con il gran gol di Ricciardo, poi il black out. «Oggi gli episodi non ci sono stati favorevoli – prova ad analizzare Trocini. – Prendere gol a 10” dalla fine del primo tempo è stato un peccato. Andando all’intervallo con il vantaggio avremmo potuto rimediare a qualcosa e l’Andria avrebbe forse potuto sentire maggiormente la pressione. Anche il secondo gol con Tiritiello è arrivato dopo una situazione sfortunata, uno scambio di marcature in cui non siamo stati attentissimi».

Gli obiettivi non cambiano

Ma la sconfitta di oggi non può certo scalfire o cancellare quanto di buono sta facendo vedere il Rende in questo campionato. Pambianchie e compagni mantengono dieci punti di vantaggio sulle dirette avversarie. Le ambizioni sono quindi sempre le stesse. «Per noi l’importante è fare punti ogni domenica – conclude Trocini -, contro chiunque e in qualsiasi maniera».  

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top