Altri Sport

Umberto Gerosa è il nuovo ingaggio della Top Volley Lamezia

LAMEZIA TERME (CZ) – Si arricchisce di un nuovo elemento la famiglia della Top Volley Lamezia. In casa giallorossa arriva infatti Umberto Gerosa.  Una carriera importante tra serie B e A2 per l’esperto palleggiatore (classe 1977) reduce da 9 stagioni consecutive a Cantù (le ultime 4 in A2).«Si tratta della mia prima esperienza fuori dalla Lombardia – ammette – ho sempre giocato vicino casa (è nativo di Monza Brianza) preferendo situazioni a me più prossime. Questa esperienza fuori mi mancava ma non avrei mai accettato una proposta poco ambiziosa. Sin dalla prima telefonata con Candido Grande sono rimasto affascinato dalla competenza e dalla professionalità di questa società ma soprattutto dalla loro voglia di vincere. A 40 anni mai mi sarei allontanato così tanto da casa per un campionato senza ambizioni. Sono uno a cui piace giocare per qualcosa e vincere, Lamezia soddisfa tutte le mie richieste».

A parlargli bene dell’ambiente giallorosso anche un suo ex compagno a Cantù, Paolo Alborghetti «Sì, Paolo mi ha parlato benissimo dei compagni, del mister e della società. Dice di trovarsi alla grande e averlo sentito così carico è stato sicuramente uno stimolo in più per me. Avevo qualche altra offerta che stavo valutando con calma. Come ho detto avevo bisogno di nuovi stimoli e le offerte che mi erano arrivate finora non mi avevano convinto a sposare alcun progetto. Quella della Top Volley è la più ambiziosa e sono pronto a dare il mio contributo».

Umberto ha già avuto modo di vedere qualche scampolo di gara dei suoi nuovi compagni per poterli meglio conoscere. «Ho visto un’ottima squadra, grandi individualità e tanto potenziale. Si è pienamente in corsa per gli obiettivi stagionali, c’è stato un unico passo falso ma c’è il tempo per recuperare. Sinceramente non vedo l’ora di allenarmi con loro e raggiungere subito la giusta intesa e condizione». Quanto all’ambiente che troverà (palazzetti piccoli, spesso logisticamente non proprio al top e tifoserie molto accese) non ha alcun timore, «Sono uno che si esalta quando viene fischiato e bersagliato, non temo assolutamente questa componente. Sempre meglio un pubblico numeroso e rumoroso, anche se contrario, che uno in silenzio. Poi a 40 finalmente affronterò la mia trasferta in traghetto, un bel traguardo!»

Gerosa sarà da domani a disposizione di coach Nacci.

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top