Calcio

Un rocambolesco gol di Bonucci condanna il Crotone, a San Siro vince il Milan 1-0

Milan – Crotone 1-0

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè (83’ Locatelli), Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone (76’ Kalinic), Calhanoglu. A disposizione: Gabriel, Donnarumma A., Silva, Borini, Gomez, Zapata, Montolivo, Musacchio, Zanellato, Gabbia. Allenatore: Gattuso

Crotone (4-3-3): Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini, Martella; Barberis (85’ Kragl), Mandragora, Rohden (63’ Crociata); Trotta, Budimir (76’ Simy), Stoian. A disposizione: Festa, Viscovo, Romero, Suljic, Cuomo, Faraoni, Aristoteles. Allenatore: Zenga

Arbitro: Maresca della sezione di Napoli

Marcatori: 54’ Bonucci

Note – Spettatori 42.533. Ammoniti Biglia, Martella, Mandragora e Kalinic. Recupero: 2’ pt e 7’ st.

MILANO – Nel primo match del girone di ritorno il Crotone, in casa del Milan, va alla disperata ricerca di punti salvezza. Gattuso, che non può non vincere questa sfida seppur contro una squadra della “sua” Calabria, per farlo si affida al tridente Suso-Cutrone-Calhanoglu. Zenga ritorna nella sua Milano con un 4-3-3 tutto racchiuso dietro per cercare di pungere in ripartenza con Trotta e Stoian.

Il Milan dimostra fin dai primi minuti quali sono le intenzioni: mantenere la palla e poi cercare di offendere entrando in aria di rigore dalla parte di Suso o dall’altro lato con il duo Calhanoglu-Bonaventura. E’ infatti lo spagnolo ad andare al tiro dopo un’ottima sponda di Cutrone dopo soli 120 secondi. Al 10’ è già assedio Milan con Cutrone prima e Calhanoglu poi ad essere ribattuti dalla difesa ospite.  Crotone che rinuncia praticamente a giocare, pensando solo alla fase difensiva. Sul finire di tempo il Milan spinge all’impazzata per cercare di sbloccarla: prima Bonaventura, palla alta; poi Cutrone, conclusione larga di poco; ci prova anche Biglia, Cordaz vola e ribatte fuori; ancora Suso, tiro-cross che va ad infrangersi sul palo dopo la miracolosa deviazione del portiere calabrese.

Nel bene e nel male il protagonista è sempre Cordaz

Crotone assente anche in questo avvio di ripresa e Milan che riprende da dove aveva lasciato con Suso che viene respinto ancora da un ottimo Cordaz. Il gol è nell’aria però ed al 54’ la squadra di Gattuso passa in vantaggio con un’azione rocambolesca: Calhanoglu dalla bandierina, al terzo corner di fila, trova una traiettoria neanche tanto insidiosa, Cordaz sbaglia ad intervenire, respingendo la palla sul corpo di Bonucci che trafigge la rete. Vantaggio meritato, seppur ottenuto in maniera incredibile, e primo gol con la maglia rossonera per il difensore ex Juventus. Il Crotone allora si sveglia e si fa vedere dalle parti di Donnarumma con una punizione respinta facilmente. Al 60’ il Milan trova il raddoppio con Kessiè ma l’arbitro annulla con il Var per la presumibile posizione di fuorigioco di Bonucci. Si resta sull’1 a 0. Al 64’ la palla del pareggio capita a Trotta dopo una sponda di Budimir sul quale però è bravo Donnarumma a respingere.

Riscossa Crotone nel finale

Finale di match molto intenso. Tanti falli e la girandola dei cambi portano il match all’80’ inoltrato quando ancora Suso, ed un rigenerato Calhanoglu dalla cura Gattuso, cercano invano il raddoppio. Ci prova anche Simy ma si fa fermare da un coraggioso Donnarumma in uscita. Nei sette minuti di recupero succede di tutto: gol annullato al Milan, ancora Bonucci. Ceccherini al 95’ trova la palla sul secondo palo ma impatta male e la sfera va alta. Al 97’ Bonaventura da lontanissimo, con la porta vuota, non trova il sette. 98’, ultimissima chance per il Crotone, Mandragora impatta alto di testa una punizione da destra. Termina qui. Il Milan ottiene tre punti difficili contro un Crotone che nella ripresa e nei minuti finali ha dimostrato di esser comunque vivo. Complice le sconfitte di Verona e Spal la situazione in classifica resta in ogni caso immutata, nonostante la clamorosa, quanto storica, vittoria del Benevento. (ph: sito ufficiale Milan)

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com