8@31

Apertura sportello dedicato alle aziende per la Tari

RENDE – A pochi giorni di distanza dal primo incontro con gli operatori dell’Area industriale, ieri mattina (venerdì 1 agosto) l’assessore Vincenzo Pezzi ha convocato  un tavolo tecnico mirato a risolvere  le problematiche relative ai tributi locali per le attività commerciali ed industriali. Presenti anche gli assessori Crusco (Bilancio) e D’ippolito (Ambiente). Numerosi gli imprenditori e i consulenti presenti tra cui   Ing Ferdinando Morelli Presidente del Parco Industriale e di Eugenio Aceto, Delegato  CONFAPI Calabria per le Aree Industriali. L’incontro si è aperto con una illustrazione dettagliata da parte dei tecnici del comune del nuovo Regolamento per la disciplina dell’imposta unica comunale (IUC) in particolare sulla parte relativa alla TARI (tassa sui rifiuti) che contiene numerose novità che  risolvono molti dei problemi e delle iniquità presenti nell’applicazione della vecchia TARSU, problemi sollevati da molti operatori dell’Area industriale ed oggetto di un notevole numeri di contenziosi. A tal proposito, l’Amministrazione ha dato ampia disponibilità a voler riesaminare tutte le situazioni debitorie per concordare, laddove fosse possibile, dei piani di rientro con facilitazioni e dilazioni.L’incontro si è chiuso con l’impegno da parte dell’ufficio tributi dell’amministrazione  di aprire nei primi giorni di Settembre uno sportello speciale dedicato a dare maggiore informazioni alle aziende sull’applicazione della TARI per il 2014 e per la verifica delle singole situazioni di contenzioso. Grande soddisfazione è stata espressa dal cui   Ing Ferdinando Morelli Presidente del Parco Industriale che ha dichiarato: “L’imprenditore del parco industriale di Rende hanno accolto con soddisfazione e hanno preso atto favorevolmente delle nuove tariffe che verranno applicate per la raccolta dei rifiuti solidi urbani in quanto  renderà meno oneroso il carico fiscale complessivo e determinerà una maggiore competitiva sui mercati”.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top