8@31

Catanzaro: avviato il monitoraggio degli accessi alle strade provinciali

 CATANZARO (CZ) “In linea con quanto previsto dal comma sei dell’articolo 13 del nuovo codice della Strada e attuato con decreto del ministero dei Lavori pubblici dell’1 giugno 2001 che impone agli enti proprietari di strade l’obbligo ad istituire e tenere aggiornati la cartografia, il catasto delle strade e le loro pertinenze, la Provincia di Catanzaro ha avviato l’iter di censimento per arrivare ad una mappatura precisa. Abbiamo creato una struttura che sia di supporto al Settore Patrimonio proprio per uno screening dei 1.700 chilometri di strada di competenza dell’amministrazione.

unnamed (7)

L’evoluzione tecnologica, la diffusione capillare di nuovi strumenti di comunicazione come il sistema Censiq e Gretacity non possono che supportare gli enti pubblici in questa impresa impegnativa”. E’ quanto affermato dal presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, che ha partecipato questa mattina al convegno che si è svolto nella sala consiliare di Palazzo di Vetro alla presenza di Domenico Modafferi, dirigente del settore cartografia della Regione Calabria; Vittorio Scerbo, sindaco di Marcellinara; Luca Lagrotteria, relatore del sistema Censiq; Antonio Mazza, relatore per il sistema Gretacity e Ferdinando Verardi, presidente Agci Calabria, che ha coordinato gli interventi. Nel corso del convegno è stato presentato il sistema Censiq, rivolto ad imprese ed enti pubblici, il quale, attraverso una app disponibile per tutti i dispositivi Ios-Android, consente di effettuare il censimento in maniera semplice ed economica poiché non necessita di hardware dedicato e fornisce una serie di informazioni in maniera automatica riducendo i tempi di intervento. “L’amministrazione provinciale sta procedendo al censimento degli accessi alle strade di competenza per intervenire sugli abusi che mettono a repentaglio la sicurezza stradale ma anche per recuperare risorse in seguito al mancato pagamento dei canoni – ha detto ancora il presidente Bruno -. Nei prossimi sei mesi puntiamo a completare il monitoraggio passando al vaglio anche la legittimità dell’impiantistica pubblicitaria verificando lo stato delle autorizzazioni. Siamo pronti a raccogliere anche questa sfida per mettere in sicurezza ulteriormente la rete viaria provinciale”.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com