8@31

Conclusa con successo la Summer School estiva internazionale

Foto finale Scuola estivaCOSENZA -Con la consegna della pergamena di frequenza a 54 allievi, ad opera del Commissario straordinario Sonia Ferrari, si è conclusa la Summer School estiva internazionale, organizzata dal Parco Nazionale della Sila, sul tema: “Strategie di marketing nelle aree naturali protette”, che ha suscitato grandi apprezzamenti ed entusiasmo per le tematiche trattate dai relatori e per gli stimoli che ne sono derivati.
La scuola, completamente finanziata dal Parco della Sila, ha affrontato un tema nuovo su cui specializzarsi e i docenti che sono intervenuti da alcune università estere: Barcellona, Lugano e Londra, nonché dall’Università della Calabria,  ne hanno segnato il carattere di alta qualità raggiungendo  la piena soddisfazione in tutti coloro, operatori turistici, imprenditori, studenti e giovani laureati in scienze turistiche, che hanno inteso dare il loro consenso di partecipazione alla prima edizione di questa  importante scuola estiva.
Un riconoscimento di merito, quindi, ai professori: Carlo Maria Gallucci, dell’Università di Barcellona, Lorenzo Cantone, dell’Università di Lugano, Roberto Santamato, dell’Università di Bari, Giuseppe Emanuele Adamo, dell’Università di Bedfordshire Business School di Londra, Alfredo Garro, dell’Università della Calabria; nonché alla prof.ssa Sonia Ferrari, che trasferendo la sua conoscenza e bagaglio professionale e culturale in materia di marketing turistico, quale docente dell’Università della Calabria, nella promozione e nello sviluppo del Parco Nazionale, si è imposta come valida dirigente della scuola.
Dal 22 al 26 giugno attraverso delle lezioni sono state trattate, con un approccio fortemente concreto  e con l’analisi di numerosi casi, tematiche quali il marketing strategico, la comunicazione di marketing, il web marketing e gli strumenti innovativi di comunicazione, le ricerche di marketing e la realizzazione di indagini presso i visitatori e i consumatori, la creazione e il lancio di prodotti e di itinerari turistico-naturalistici, guardando con particolare attenzione alle potenzialità ed alle situazioni localistiche del territorio rientrante nel Parco Nazionale della Sila, impegnato nel consolidamento del progetto MaB, quale decima riserva della biosfera, e nel riconoscimento, da parte dell’Unesco, del titolo “Patrimonio dell’umanità” e di “Geoparco”.
La scuola si è chiusa con un confronto libero tra docenti e discenti arricchendo i contenuti stessi emersi durante le cinque giornate e soprattutto con alcune richieste avanzate al Parco nel riproporre nel tempo altre opportunità similari di scuole estive creando opportunità di confronto tra le varie categorie del settore imprenditoriale, commerciale, turistico e la stessa società civile chiamate a fare rete per un successo delle linee di intervento mirate a creare condizioni di sviluppo e crescita economica, sociale e culturale del territorio silano noto per  la sua bellezza naturale ed ambientale.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top