8@31

Crotone a mani vuote da Genova. Simy re dei bomber rossoblù

Simy

Sampdoria – Crotone 3-1

SAMPDORIA: Audero; Ferrari (8’ Thorsby), Tonelli, Colley, Augello; Jankto, Ekdal, Silva (45’st Yoshida), Damsgaard (45’st Candreva); Verre (16’st Ramirez); La Gumina (16’st Quagliarella). A disp: L’etica (GK), Ravaglia (GK), Rocha, Regini, Leris, Askildsen, Keita. All. Ranieri

CROTONE: Cordaz; Magallan (33’st Djidji), Marrone, Luperto; Pedro Pereira, Eduardo, Petriccione (24’st Riviere), Molina (1’st Vulic), Reca; Messias, Simy (41’st Rojas). A disp: Festa (GK), Crespi (GK), Cuomo, Golemic, Dragus, Zanellato, Siligardi, Crociata. All. Stroppa

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo

MARCATORI: 26’pt Damsgaard (S), 36’pt Jankto (S), 46’pt Simy (C), 20’st Quagliarella (S)

AMMONITI: Colley (S), Messias (C), Ekdal (C), Marrone (C)

Il Crotone, al termine di una buona prestazione, torna a casa senza riuscire a strappare punti.

Stroppa, visti anche gli impegni ravvicinati, cambia di nuovo due terzi della difesa;Messias riprende il suo posto a fianco a Simy e a centrocampo c’è Eduardo dal primo minuto. Per Ranieri squadra che vince non si cambia: confermato in blocco l’undici che ha sconfitto il Verona. Parte bene la squadra di casa, grazie anche alla pressione alta che crea qualche difficoltà ai rossoblù in costruzione, ma gli squali alzano il ritmo e vengono fuori con calma, ordine e delle buone ripartenze in contropiede: due buone occasioni tra il 15’ (gran tiro a giro di Petriccione fuori di un soffio) e il 24’ (bella uscita bassa di Audero ad anticipare Simy su bel filtrante di Messias). Ma è la Sampdoria a passare in vantaggio con Damsgaard (25’) e a portare a termine un uno-due micidiale al 36’ con Jankto. Risultato troppo severo per gli squali, che riescono ad accorciare al 46’ con Simy che trasforma un calcio di rigore concesso per fallo su Reca: si va così al riposo sul 2-1. Secondo tempo, con Molina che resta ai box per un problema alla spalla sostituito da Vulic, più bloccato e avaro di occasioni finché, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il subentrato Quagliarella di testa non trova il goal del 3-1. Gli squali provano ancora a reagire ma Audero con una prodezza nega il goal del 3-2 a Reca. È l’episodio che spegne le velleità dei rossoblù: poi solo sostituzioni (esordisce anche Rojas) e un’altra rete giustamente annullata a Quagliarella per fuorigioco. A questo punto risulta ancor più importante la gara di martedì prossimo allo Scida contro il Parma.

Stroppa nel post-gara

«Di sicuro possiamo fare molto meglio, nella fase difensiva anche individualmente: a difesa schierata non possiamo permetterci certi errori. Anche se in fase offensiva non siamo al massimo per noi Simy è imprescindibile per il lavoro sporco che fa in ogni partita. Il mercato non è nei miei pensieri in questo momento, ora dobbiamo pensare solo a fare punti. Oggi di fronte avevamo una squadra che con i cambi ha ulteriormente innalzato il proprio livello tecnico. Non bastano più le belle prestazioni se non portano punti: abbiamo dimostrato che con la determinazione giusta possiamo fare risultato con tutti e oggi era una partita in cui potevamo dare di più. Molina è uscito per il riacutizzarsi di un problema alla spalla. Tutte le partite sono determinanti ed è importante che facciamo più punti possibile per accorciare su chi ci precede. Dobbiamo far fruttare le qualità che mettiamo in campo», così Stroppa al termine della gara rispondendo tramite l’ufficio stampa alle domande dei giornalisti.

Simy stacca Falcinelli e diventa il capocannoniere dei rossoblu in A

Con il rigore trasformato nei minuti finali del primo tempo del match di questa sera contro la Sampdoria, Nwankwo Simy è diventato – con quattordici reti nella massima serie – il miglior marcatore del Crotone in Serie A, superando di una lunghezza Diego Falcinelli. Ma i record in rossoblù di Simy non finiscono qui: la rete di questa sera rappresenta anche la cinquantesima marcatura dell’attaccante nigeriano con la maglia del Crotone in tutte le competizioni. Ora Nwankwo ha nel mirino Andrea De Florio che, con cinquantaquattro gol all’attivo, rappresenta il marcatore numero uno di tutta la storia degli squali.

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com