8@31

Il consigliere dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese a Roma, Yao Cheng, in visita dal sindaco Mario Occhiuto

Non poteva mancare la tappa di palazzo dei Bruzi nel passaggio istituzionale a Cosenza del consigliere dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese a Roma, Yao Cheng.

Il diplomatico, nel suo tour in città, ha fatto visita al sindaco Mario Occhiuto questo pomeriggio accompagnato da una delegazione di funzionari dell’Ambasciata e dal presidente dell’Associazione imprenditori cinesi in Calabria, Wu Zhengbin, noto semplicemente come Gino e proprietario del ristorante cinese di Rende.

Si è trattato di un incontro piacevole e, a tratti, anche poco formale, a testimoniare il feeling che da subito si è creato fra ospiti e padroni di casa (era presente anche l’assessore alle Attività produttive, Nicola Mayerà). Il rappresentante dell’Ambasciata cinese si è compiaciuto delle conoscenze del sindaco Occhiuto in materia di sostenibilità urbana e ambientale, esortandolo a continuare a mettere al servizio della Cina le sue competenze (Paese in cui il Sindaco ha già sviluppato dei progetti da architetto).

Gli alti livelli di inquinamento raggiunti oggi in Cina sono stati al centro del colloquio, nel corso del quale è stato evidenziato come sia necessario, a tal riguardo, migliorare le basi produttive per scongiurare futuri danni. Il consigliere Yao Cheng ha concluso la sua chiacchierata con il sindaco Occhiuto affidandosi a una battuta a proposito della realizzazione delle grandi opere: “Prima tutti dicevano pazienza cinese, ora invece si dice pazienza italiana…”. Poi, da prassi del cerimoniale, la firma sul libro d’onore del Comune.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com