8@31

Il direttore Paladino replica riguardo il caso Barletta

CATANZARO –

Il direttore del Distretto Socio Sanitario del Lametino, Dott. Giovanni Paladino, replicando alle affermazioni pubblicate su un quotidiano regionale secondo cui Barletta, arrestato nel marzo 2012 e condannato a due anni di reclusione (con pena sospesa) per aver prelevato somme di denaro dallo sportello ticket del Poliambulatorio di Nocera, è stato rimesso in servizio nel suo vecchio ufficio, dichiara: “Il dipendente Rolando Barletta è stato assegnato al Polo sanitario di Nocera Terinese, a disposizione del dirigente che lo utilizzerà nel modo più opportuno, tenendo conto delle esigenze di servizio e, contrariamente a quanto è stato pubblicato sulla stampa, a lui non è stato conferito alcun incarico che prevede la gestione del ticket o l’accesso alla cassa. In seguito alla disposizione di reintegro del GIP del Tribunale di Lamezia Terme datata 8 agosto 2012, il Barletta ha prestato servizio presso il Distretto di Lamezia Terme svolgendo mansioni di amministrativo alle esenzioni ticket e all’accettato ed eseguito, nonché all’inserimento di dati, saltuariamente ha svolto le stesse mansioni al Poliambulatorio di Mortilla. Dal giugno 2013 è stato trasferito al Polo Sanitario di Nocera Terinese, con disposizione di servizio in cui veniva precisato che sarebbe stato il Responsabile del Polo a disporre il suo utilizzo. Infatti è stato impiegato secondo le esigenze e mai a contatto col denaro. Ha continuato ad espletare mansioni amministrative in quel di Mortilla saltuariamente  e comunque, sempre in seguito ad ordini di servizio temporanei, si è recato in questo Distretto, per sopperire alle continue carenze di personale. Da metà mese, a causa della malattia prolungata dell’altro amministrativo, con ordine di servizio che annullano i precedenti è stato riassegnato al Polo Sanitario di Nocera Terinese. È evidente che le funzioni da svolgere, saranno sempre stabilite da suo Responsabile”.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com