8@31

Il Sindaco Mario Occhiuto premiato a Roma

ROMA – Sono stati consegnati questa mattina a Roma nel salone dell’hotel Quirinale i premi della XXI edizione di “Comuni Ricicloni” organizzata da Legambiente nazionale.
La città di Cosenza, nell’ambito della partecipata iniziativa, ha ricevuto il riconoscimento “Start up” che è stato ritirato direttamente dal sindaco Mario Occhiuto, accompagnato nella capitale dal presidente del soggetto gestore della raccolta rifiuti sul territorio bruzio, Eugenio Guarascio, e dal presidente del Consorzio Valle Crati Maximiliano Granata.
Si tratta di un’attestazione prestigiosa che rappresenta ulteriore motivo di stimolo nel progetto rimodulato e avviato dall’esecutivo Occhiuto, che si sta gradualmente estendendo a tutti i quartieri della città. Questa mattina, dopo l’ondata dei piccoli Comuni italiani chiamati sul palco per la premiazione (Comuni dove, per grandezza e organizzazione, è notoriamente più semplice ottenere risultati di rilievo nella differenziata), i riflettori sono meritoriamente toccati ai Comuni con maggior numero di abitanti come Milano, quindi al Comune di Cosenza, con la menzione speciale del premio Start up assegnata dal Conai nella persona del direttore generale Walter Facciotto. La motivazione del premio da’ soddisfazione all’impegno dell’amministrazione comunale: “Il Comune di Cosenza – ha dichiarato Facciotto – ha modificato con successo il sistema di gestione di rifiuti, passando in poco tempo da percentuali quasi nulle al ben il 52% di raccolta differenziata”.

Come si ricorderà, fra Conai e Comune nel 2013 è nata una collaborazione siglata da un protocollo di intesa grazie al quale il Consorzio ha sostenuto il Comune di Cosenza nella fase di start up del nuovo sistema, nel co-finanziamento della campagna di comunicazione propedeutica all’avvio di questi servizi e nella formazione degli operatori addetti alla raccolta e alle consegne dei kit da distribuire alle famiglie, implementando al contempo un sistema di tracciabilita’ dei rifiuti  urbani prodotti.
Un’attività fruttuosa, su cui si è soffermato nel suo intervento il sindaco Occhiuto, indicando quelli che saranno i futuri obiettivi: “Con il supporto di Conai – ha affermato davanti alla platea gremita – siamo arrivati a quasi il 55% di raccolta differenziata. Ciò significa che una sfida del genere si può vincere anche al Sud, riducendo l’inquinamento nel sottosuolo e apportando benefici alla comunità. È un risultato importante che ci inorgoglisce, soprattutto perché raggiunto in condizioni, spesso, di non funzionalità del sistema, e dunque nonostante i blocchi continui delle discariche in cui smaltire il residuo. Nei prossimi mesi – ha poi concluso Occhiuto – contiamo di sfiorare il 70% di raccolta differenziata. Sento di condividere questo premio con Conai, con il soggetto gestore del Comune e con i nostri cittadini”.
Al Sindaco sono state così consegnate una targa e una pergamena.

La manifestazione si è tramutata in una sorta di festa nella quale trasmettere il messaggio di come la raccolta differenziata si possa fare bene a tutti i livelli. Non sono mancate le riflessioni di FederAmbiente sugli impianti di smaltimento, i video ‘coloriti’ coi volti delle anziane meridionali orgogliose di dare una mano alla buona pratica urbana del riciclo e l’atmosfera di vanto generale dei ‘Comuni Ricicloni’ sulle rispettive ‘pesate” differenziate che oggi valgono premi e domani un futuro migliore.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top