8@31

Oggi si Celebra la Giornata Nazionale dell’Innovazione

COSENZA – Si celebra oggi Mercoledì 13 Marzo 2013 la Giornata Nazionale dell’Innovazione. In Provincia di Cosenza lo celebrano congiuntamente l’Ordine Provinciale dei dottori agronomi e dei dottori forestali di Cosenza, e le sedi regionali del CRA ovvero il Centro di Ricerca per l’Olivicoltura e l’Industria Olearia (CRA-OLI) e l’Unità di Ricerca per la Selvicoltura in Ambiente Mediterraneo (CRA-SAM).

Se è vero che vuole essere un’occasione per sensibilizzare i cittadini sui temi dell’innovazione e della ricerca, è allo stesso tempo auspicabile un maggiore e permanente coordinamento tra tutti i principali attori pubblici e privati affinché l’innovazione sia percepita da  cittadini, imprese, professionisti, ricercatori, enti locali.

Dalla sigla del protocollo d’intesa nazionale tra CONAF e CRA, Vincenzo Bernardini, Direttore inc. del CRA-SAM, Lina Pecora, Presidente degli Agronomi e Forestali di Cosenza, ed Enzo Perri, Direttore del CRA-OLI, si propongono di conseguire un più stretto rapporto tra le attività istituzionali, attraverso una serie di collaborazioni nell’ambito della ricerca scientifica, peraltro già avviate da tempo, sui temi del trasferimento dell’innovazione, sullo sviluppo delle competenze professionali e della formazione. L’olivicoltura, l’industria olearia e la selvicoltura rappresentano da sempre in Calabria delle importanti ed economicamente rilevanti filiere produttive che devono sempre essere al passo con l’innovazione ma contemporaneamente a contatto con le imprese agricole: ed è proprio per saldare questa sinergia, che il ruolo dei dottori agronomi e forestali diventa il trait d’union tra impresa e ricerca per rinsaldare e veicolare l’innovazione e la ricerca scientifica.

Tra le attività previste in sinergia e collaborazione tra i tre enti, una serie di seminari, prove sperimentali, e workshop, al fine di promuovere stabilmente la divulgazione dell’innovazione nel campo dello sviluppo rurale, dell’agricoltura, dell’agroalimentare, della selvicoltura, dell’ambiente, e del paesaggio. Saranno inoltre portate avanti attività didattiche, formative e di aggiornamento professionale, a favore degli iscritti agli albi dei dottori agronomi e dei dottori forestali, ma non mancheranno suggerimenti e prove sperimentali da parte di dottori Agronomi e Forestali a sevizio della ricerca.

Ricerca e innovazione sono elementi fondamentali per il progresso della società civile e quindi anche per la crescita delle imprese agricole, selvicolturali ed agroalimentari dei nostri territori.

Se è vero che i dottori agronomi e dottori forestali sono i soggetti che si interfacciano con gli imprenditori e con il sistema territoriale per promuovere lo sviluppo ecosostenibile e il paesaggio rurale, è pur vero che il processo inverso sia sempre auspicabile, poiché la ricerca ha continuo bisogno che i professionisti trasferiscano in tempo reale necessità, priorità ed eventuali emergenze del sistema agro-silvo-pastorale

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top