8@31

Primi interventi per l’emergenza rifiuti

ROSSANO (CS) – Nella notte scorsa è stata emessa un’ordinanza dal sindaco Antoniotti che consente una prima raccolta delle centinaia di tonnellate di spazzatura che nelle ultime settimane si sono accumulate lungo le strade. Priorità è stata data alle aree circostanti l’Ospedale Giannettasio e le scuole.

Il Comune si sostituisce dunque alla Regione Calabria, che ancora una volta in tema rifiuti non riesce a dare risposte risolutive ai territori.

“Non si poteva più continuare ad assistere, inermi – dichiara Antoniotti – allo scempio ambientale che si stava perpetrando in città. Per questo, non avendo ormai da giorni alcun riscontro dagli uffici della Regione Calabria, dopo un costante confronto con la Prefettura, ho deciso, per i poteri conferitimi dalla legge, di emettere un’ordinanza di bonifica. Il rischio igienico-sanitario – continua – era elevatissimo e si era aggravato nelle ultime ore con l’incendio di diversi cassonetti dell’immondizia. Certo, il provvedimento non è risolutivo e la Regione Calabria deve obbligatoriamente e prioritariamente dare delle risposte in tal senso”.

Attraverso l’ordinanza Antoniotti ha dato mandato di asportare gli rsu giacenti in strada alla ditta Ecoross, che ha garantito il servizio straordinario in modo del tutto gratuito. I rifiuti saranno stoccati, in via provvisoria fino al superamento dell’emergenze, nell’isola ecologica, di proprietà del Comune di contrada Pennino, all’interno di cassoni scarrabili a perfetta tenuta stagna. Eventuali fuoriuscite di percolato saranno raccolte in vasche di accumulo e poi smaltite.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com