8@31

Un seminario per conoscere il Jobs Act

COSENZA – Jobs Act e dintorni è stato il tema dell’incontro esplicativo su alcuni provvedimenti introdotti dal Jobs Act, organizzato dall’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Cosenza.

L’appuntamento, ha visto una grande partecipazione  non solo di  consulenti del lavoro, ma anche di commercialisti, altri professionisti e cittadini interessati a conoscere alcuni aspetti tecnici del documento sul lavoro approvato dal Governo.

Il seminario è servito infatti per approfondire i contenuti della legge delega in materia di riforma del lavoro.

“Il jobs act non è tutto da buttare, anzi. Applicato al debole sistema del mercato del  lavoro calabrese dove le piccole imprese sono la nostra spina dorsale, potrà rappresentare una boccata d’ossigeno”. E’ stata l’analisi del Presidente dell’ordine dei Consulenti del Lavoro di Cosenza, Fabiola Via a inizio seminario. “La nuova politica del lavoro – ha spiegato il Presidente Fabiola Via –  presenta sicuramente tre grandi positività per il nostro mercato del lavoro. Innanzitutto un ingresso al mercato del lavoro più facile, con il  contratto di lavoro a tempo indeterminato che diventa più appetibile rispetto alle altre forme contrattuali  in quanto prevede una premialità in termini di riduzione del costo del lavoro pari di oltre otto mila euro all’anno, per tre annualità.

Secondo aspetto positivo riguarda la possibilità per il datore di lavoro di assegnare al lavoratore mansioni appartenenti al livello di inquadramento inferiore quale alternativa al licenziamento. “Se pensiamo alle piccole aziende, prevedere la possibilità per l’imprenditore di modificare le mansioni del lavoratore, assicurandogli però la medesima retribuzione, garantisce una maggiore flessibilità e competitività dell’azienda, evitando il licenziamento”. Infine L’articolo 18, “con le tutele crescenti cresceranno anche le nostre piccole aziende” – ha commentato il Presidente Fabiola Via. “Grazie all’introduzione di tale novità normativa, molte delle nostre realtà aziendali potrebbero cogliere la palla al balzo per fare il salto di qualità.”

Dopo un l’intervento  del Presidente del’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Cosenza,  Fabiola Via, è seguita  la relazione di Enzo Summa, esperto della Fondazione Studi, sulla nuova aspi,  l’esonero contributivo il tfr in busta paga, certificazione unica e modello 730 precompilato, la nuova deduzione irap.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top