8@30 in piazza

A Rossano si inaugura il nuovo anno scolastico

ROSSANO (CS) – “Abbiamo sempre posto il sistema scolastico cittadino e i servizi annessi come priorità dell’azione amministrativa. Investire nell’istruzione e nella formazione dei nostri giovani significa poter creare la certezza di un domani su basi solide, concrete e rassicuranti per la sopravvivenza del nostro territorio. È dalla scuola, da una corretta crescita che si plasmano i cittadini del futuro. Oggi abbiamo inaugurato in Città il nuovo anno scolastico. Una cerimonia emblematica di una Calabria ed un territorio che sa e vuole ripartire, in una Rossano provata dalla violenta alluvione dell’agosto scorso. Siamo consapevoli che questa comunità ha ali forti per ripartire”.rossano 1

È questo, in sintesi, il messaggio che il sindaco Giuseppe Antoniotti ha lanciato durante i saluti alla cerimonia inaugurale dell’Anno scolastico tenutasi stamani (lunedì 5 ottobre) presso l’Istituto tecnico industriale “Majorana” allo Scalo alla presenza, tra gli altri, del Dirigente dell’Ufficio scolastico regionale per la Calabria, Diego Bouché, del Prefetto di Cosenza S.E. Gianfranco Tomao, del Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, dell’Assessore regionale alla Scuola Federica Roccisano e di tante altre autorità.

Con grande soddisfazione – ha detto il Sindaco – ospitiamo la cerimonia regionale inaugurale del nuovo anno scolastico. Non una giornata a caso, ma voluta e pensata dalla Giunta Regionale come momento simbolico di una Calabria ed un territorio che sa e vuole ripartire. “Portiamo ancora le profonde ferite che l’alluvione del 12 agosto scorso ha tracciato sul nostro territorio. E speriamo di tutto cuore che queste ferite non restino indelebili! Abbiamo bisogno di ricostruire la nostra Città e questo territorio che, in una consapevolezza condivisa, rappresenta una delle aree che trainano l’economia e la cultura della Calabria”.

Capisco – ha detto Antoniotti – che non ci sono risorse a sufficienza da trasferire ai rossano 2Comuni per provvedere ad attuare i necessari interventi di ripristino e messa in sicurezza. “Ma credo, allo stesso tempo che ci siano mezzi e risorse umane a iosa da poter impiegare nei numerosi e necessari lavori di messa in sicurezza del territorio. Ecco perché, nell’eventualità in cui non ci fossero davvero fondi da investire, sarebbe opportuno distaccare tecnici, operai specializzati, mezzi e materiali, che sono in dotazione all’apparato statale, per provvedere alla realizzazione di tali opere”.

A conclusione della Cerimonia l’Amministrazione comunale ha consegnato ai rappresentanti delle scuole cittadine un bonsai ed un pianta d’ulivo, caratteristica di questa terra, e simbolo della rinascita. Gli alberelli saranno ripiantati nei plessi a ricordo di questa giornata.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com