8@30 in piazza

Caso GiSECO: la Fit -Cisl chiede un incontro con il sindaco del Comune di Rende

RENDE – La federazione Italiana Trasporti (Fit – Cisl), ha trasmesso all’indirizzo del Sindaco del Comune di Rende una nota per evidenziare la situazione in cui versano i dipendenti della società GiSECO Cosenza, i quali non percepiscono lo stipendio da sei mesi.

La nota, a firma del Segretario Generale Fit Cisl Cosenza, Pierluigi Airano riposta quanto segue:

Come noto, la Società GiSECO Cosenza s.r.l. risulta affidataria, tramite il Consorzio Valle Crati, del servizio di depurazione delle acque per il comune di Rende oltre che per numerosi altri comuni della provincia di Cosenza. La GiSECO Cosenza per espletare tale attività utilizza 36 unità lavorative a tempo indeterminato. Ad oggi abbiamo riscontrato che i suddetti lavoratori non percepiscono alcuna retribuzione dal mese di maggio 2012 con grave pregiudizio e disagio per se stessi e le loro famiglie. Gli stessi lavoratori, con grande senso di responsabilità e nonostante siano in arretrato di 6(sei) mensilità, a tutt’oggi continuano ad assicurare il servizio tra mille difficoltà.

Alla luce di quanto sopra, considerata la vostra manifesta sensibilità nonché  le recenti Vostre dichiarazioni tendenti a ridurre le difficoltà dei lavoratori assicurando il servizio di depurazione alla cittadinanza da voi rappresentata, questa Segreteria Provinciale  richiede un cortese urgente incontro alla S.V.I., congiuntamente alle altre sigle confederali, al fine di individuare le azioni necessarie per consentire il pagamento delle retribuzioni arretrate e superare lo stato di crisi determinatosi.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com