8@30 in piazza

Il presidente dell’Anas Ciucci risponde all’assessore Fedele

REGGIO CALABRIA – L’assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele  – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha ricevuto la risposta ufficiale da parte dell’amministratore unico dell’Anas Pietro Ciucci ad una sua missiva, inviata nei giorni scorsi, nella quale si sollecitavano soluzioni certe sulla ormai conosciuta questione dello svincolo dell’A3 S. Eufemia d’Aspromonte–Bagnara.
Nello specifico, l’assessore Fedele aveva incalzato il presidente Ciucci affinché si accelerasse il completamento degli interventi dell’arteria stradale di collegamento del segmento Bagnara–Sant’Eufemia che rappresenterebbe un primo traguardo nel progetto più ampio che vede nella realizzazione del nuovo svincolo di Bagnara il suo obiettivo finale.
L’amministratore Ciucci nella sua missiva conferma l’intenzione di Anas di “mantenere l’impegno per la realizzazione del nuovo svincolo di S. Eufemia-Bagnara evidenziando, però, che nella fase di progettazione, tempestivamente avviata, sono sorte alcune importanti difficoltà che hanno provocato un rallentamento del complessivo percorso concordato per raggiungere l’appalto dell’opera”. Di seguito il presidente Ciucci specifica che “nonostante gli approfondimenti svolti da Anas per migliorare la geometria del tracciato individuato nella soluzione proposta dalla Provincia di Reggio Calabria, introducendo anche la possibilità di intervenire sulle gallerie recentemente realizzate nell’ambito dei lavori del macrolotto 5 dell’A3, il consiglio Superiore dei lavori pubblici ha espresso, nello scorso novembre 2013, un giudizio, preliminare ed interlocutorio, di mancato soddisfacimento dei criteri e delle prescrizioni dettati dalla normativa tecnica relativa alla sicurezza stradale. Anas – a scrive ancora l’amministratore unico – sta operando per individuare nuovi elementi utili per sostenere una richiesta al Consiglio Superiore di riesaminare il proprio parere”.
Per quanto riguarda, invece, l’ammodernamento della strada provinciale che collega il vecchio svincolo di Bagnara con l’abitato di S. Eufemia, Pietro Ciucci conferma che “l’attività di progettazione sta proseguendo ed esiste il massimo impegno per migliorare la funzionalità di tale collegamento. E nello specifico, per il tratto tra lo svincolo di Bagnara e il bivio per Solano, nel prossimo mese di aprile, una volta terminati i transiti dei mezzi di cantiere del macrolotto 5, verrà realizzato il previsto intervento di ripristino del piano viabile, comprensivo del rifacimento della segnaletica orizzontale”.
Relativamente, poi, al tratto successivo al bivio per Solano, non rientrante nel sistema viabilistico interferito dalla cantierizzazione dei lavori in corso dell’autostrada, stante la competenza della gestione dell’infrastruttura, l’amministratore Anas asserisce nella missiva che “si dovrà procedere alla stipula di una convenzione con gli enti locali (Provincia), nella quale verranno condivisi gli interventi di messa in sicurezza della strada ed il relativo impegno finanziario che potrebbe trovare copertura nell’ambito del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale il cui obiettivo è, anche, quello di realizzare un percorso alternativo nel caso di situazioni di emergenza”.
L’assessore Fedele, riconoscendo l’impegno del presidente Ciucci, ribadisce con forza l’intenzione della Giunta regionale che rimanda all’obiettivo finale della realizzazione del nuovo svincolo di Bagnara. “Una posizione – precisa Fedele – che coincide, tra l’altro,  con quella dei sindaci dell’intero territorio coinvolto per mettere fine agli innumerevoli disagi lamentati delle popolazioni, soddisfare le esigenze di mobilità del territorio preaspromontano e scongiurare l’isolamento, seguito da una consistente perdita economica delle attività del luogo, del comprensorio.  Al contempo, prendiamo atto che stanno per essere ultimati i lavori di ammodernamento, attraverso la collocazione di un impianto di illuminazione adeguato e il rifacimento della segnaletica stradale, che interessano la bretella che collega l’attuale svincolo di Bagnara al vecchio svincolo. Prioritaria diventa, adesso, la definitiva sistemazione della strada provinciale che collega, appunto, il vecchio svincolo di Bagnara alla cittadina di S. Eufemia d’Aspromonte e ai comuni limitrofi. Finalmente l’Anas – aggiunge l’esponente della Giunta regionale – seguendo le nostre sollecitazioni, si è espressa in maniera ufficiale nei confronti dell’ammodernamento e della messa in sicurezza, reperendone i fondi necessari, del tratto di strada (di competenza provinciale) che dal vecchio svincolo conduce alla cittadina di S. Eufemia.  Si tratta di una strada sempre esposta al pericolo frane – evidenzia ancora Fedele – e su cui, da anni, le popolazioni richiedono un intervento incisivo. A tal proposito, incalzeremo l’Anas affinché possa realizzare i lavori nel più breve tempo possibile. Con l’ammodernamento della suddetta strada, infatti, la percorribilità viaria sarà migliorata, sia in termini di sicurezza che in termini di tempi di percorrenza, e le tante criticità vissute in questi anni dai cittadini della zona preaspormontana sarebbero in parte ridotte. Il nostro impegno – dichiara infine l’assessore Fedele – resta massimo e si concentra, comunque, nella realizzazione definitiva del nuovo svincolo di Bagnara. Allo stesso modo, però, diamo atto al presidente Ciucci che ha dimostrato di comprendere le istanze di questo territorio, attuando in questa fase quegli interventi che da qui a breve potranno contribuire a migliorare le condizioni di vita di questa fetta di territorio calabrese”.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com