8@30 in piazza

Piano prevenzione dissesto idrogeologico, piena collaborazione del Consorzio di Bonifica

risezionamento canale-2CATANZARO – Sgombrare il campo dalle ombre e aprirsi alla luce dei finanziamenti mirati, realizzabili e verificabili: piena collaborazione dal Consorzio.

Davanti ai dati allarmanti e preoccupanti sulla occupazione e la chiusura delle imprese in Calabria, che in questi giorni hanno occupato intere pagine dei mezzi di comunicazione il Presidente del Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese rilancia l’ormai improcrastinabile necessità di avviare “a largo spettro” il piano di prevenzione della messa in sicurezza del territorio. L’analisi di Manno parte da una angolatura che evidentemente è stimolante: “dal piano di prevenzione per la messa in sicurezza del territorio può venire nuova occupazione diretta ed indiretta, tra l’altro con la valorizzazione dello stock di capitale umano che si forma nelle nostre università e che sciaguratamente li costringiamo ad andar via di fatto impoverendo il nostro tessuto economico e sociale.  Nel discorso programmatico il Governatore Mario Oliverio  – commenta – con parole chiare, ha espresso che la prevenzione del dissesto idrogeologico per la Calabria è una necessità e urgenza, l’uso della gestione sostenibile e durevole del territorio, e i relativi interventi da effettuare, contribuiscono a riavviare lo sviluppo valorizzando quell’insieme di capitale naturale, sociale ed economico che apre la nostra regione  a nuove prospettive. Dopotutto – prosegue – la tutela dei beni comuni ambientali e la valorizzazione dei territori sono un cardine della civiltà contemporanea e una azione per orientare lo sviluppo, le attività economiche e l’appetibilità della nostra regione”.  Il Consorzio di Bonifica con i progetti cantierabili predisposti, alcuni dei quali, per circa 20 milioni di euro, sono stati deliberati dagli organi consortili, è in grado di rendere questo grande servizio alla Calabria e per tutto questo, non bastano più solo dichiarazioni e buoni propositi ed è indifferibile che  l’Unità di Missione regionale per la lotta al rischio idrogeologico, verso la quale  prosegua il lavoro con rapidità nella nostra regione verso la quale ribadiamo piena collaborazione.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top