Attualità

Al Parco della Biodiversità di Catanzaro domani la liberazione dei rapaci curati dai volontari del Cras

CATANZARO – Domani mattina, alcuni rapaci sopravvissuti grazie all’impegno e alle cure dei volontari e dei sanitari del Centro Recupero Animali Selvatici della Provincia di Catanzaro, all’interno del Parco della Biodiversità Mediterranea, torneranno a volare. L’appuntamento è per le ore 12,30 dinanzi alla sede del Cras, alla presenza di Enzo Bruno, Presidente della Provincia, di Rosetta Alberto, dirigente del settore Rapacecompetente, degli operatori e sanitari della struttura. L’occasione è gradita per fare un bilancio dell’anno appena trascorso. Il Cras è, infatti, una struttura eccellente che presta servizio dal 2005, occupandosi della tutela del patrimonio faunistico, non solo attraverso la riabilitazione clinica e la liberazione nelle zone naturali, nei periodi crono-climatici idonei delle specie selvatiche autoctone in difficoltà, ma anche con la volontà e l’impegno di arginare il dilagare delle specie alloctone. Queste ultime minerebbero l’equilibrio del sistema ambientale perchè prolifiche e, quindi, aggressive, nei confronti delle specie autoctone e che, non potendo essere reimmese in natura sono ospitate nel Centro e nello stesso Parco per finalità educative. Non ultima, a tal fine, proprio l’istituzione di percorsi guidati atti a consentire la familiarizzazione con gli animali selvatici.

 

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com