Attualità

Crisi idrica, soffrono anche le sorgenti del Merone

COSENZA – La crisi idrica non sembra dare tregua all’area urbana. Ai centri serviti dall’Abatemarco si aggiungono quelli del Merone  e di altri acquedotti. Una situazione tragica lungo la direttrice Piano Lago-Donnici, soprattutto al mattino e nel primo pomeriggio, situazione che tende a normalizzarsi in tarda serata. Stessa situazione a Badessa dove, in seguito alle proteste dei cittadini, l’erogazione idrica si è normalizzata. «L’erogazione idrica ridotta di 25 litri al secondo» è la risposta che si sentono dare i cittadini. Intanto la città vecchia soffre: dalle 8 di sera senza acqua i rioni dello Spirito Santo, Massa e Casali, acqua che ricompare dopo 12 ore.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com