Attualità

Federpreziosi, “La Calabria guardi con interesse al mercato albanese”

ROSSANO (CS) – Una Calabria che sappia guardare con attenzione al mercato albanese. Creare nuove reti d’impresa per esportare l’artigianato d’eccellenza nei Paesi dell’Est, ormai prossimi all’ingresso nell’Unione Europea. Ampliare gli orizzonti e i confini del business investendo in quelle aree e territori che hanno avviato un proficuo cammino di cambiamento e ripresa economica. Sono queste le finalità e i propositi posti alle fondamenta del secondo Meeting internazionale “Incontriamoci in Albania” volto a coinvolgere e convogliare gli investimenti delle piccole e medie aziende italiane nella terra delle Aquile. Tra queste anche le aziende operanti nell’ambito dell’artigianato orafo, tra i settori privilegiati e trainanti, insieme alla moda, nell’interscambio economico-culturale con nuovi paesi e culture.  Tra i partecipanti al meeting, tenutosi a Tirana lo scorso Venerdì 3 Febbraio 2017, organizzato e promosso dallaFragicadesign Shpk azienda albanese leader nel settore dell’architettura d’interni diretta dall’interior designer calabrese Cataldo Formaro, insieme ai rappresentanti di diverse imprese italiane e delle associazioni di categoria, anche ilConsigliere di Federpreziosi – Confcommercio Cosenza, Immacolata Salerno, amministratore della Kreusa Gioielleria, e Karmelysa Tordo giovane manager e ambasciatrice della griffe dell’orafo e modellista Domenico Tordo.  <<Senza dubbio è stata un’esperienza interessante – dichiara il Consigliere di Federpreziosi – per creare un primoapproccio culturale con la rete di possibili stakeholder albanesi interessati a co-investire nel business aziendale Made in Calabria. Oggi, a differenza di ieri, l’Albania è una realtà dinamica e aperta, probabilmente più dell’Italia, all’incognita del mercato. L’idea, in realtà, non è quella di “colonizzare” commercialmente questi paesi, che hanno avviato una nuova prospettiva di crescita dopo la profonda crisi economica vissuta nel secolo scorso. Bensì di aiutarsi vicendevolmente nella realizzazione di un nuovo piano d’impresa che coinvolga le piccole e medie imprese>>. Al secondo meeting “Incontriamoci in Albania”, invitate dall’amministratore di Fragicadesign Shpk Cataldo Formaro, hanno partecipato oltre 150 aziende italiane provenienti da Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia ed altrettante albanesi.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com