Attualità

Giovani senza lavoro in Calabria, Ugl “si preferisce farli scappare e agevolare il nepotismo”

REGGIO CALABRIA – La Calabria ancora vittima di una pessima politica. “Le statistiche Eurostat indicano in modo chiaro la situazione della nostra regione. Non bastano le chiacchiere e le buone intenzioni se queste ultime non sono seguite da comportamenti e fatti concreti. I giovani senza lavoro, in Calabria sono 4 su 10, un dato, forse persino ottimistico rispetto alla realtà delle cose e alle prospettive di occupazione”. A dirlo è la segretaria dell’UGL Calabria, Ornella Cuzzupi: “Mentre la Calabria vede fuggire lontano i propri giovani in cerca di fortuna, nella nostra beneamata terra si mantengono in vita i più deleteri spettacoli della politica. Invece di costruire, si preferisce, in pratica, sostenere i centri di potere con le solite, e nemmeno tanto sottili, lottizzazioni di incarichi e prebende. Trarre delle conseguenze non è difficile: chi avrebbe dovuto rappresentare la giuda per il futuro pare esser diventato, invece, il protagonista di spartizioni fini a se stesse e caratterizzate da una sorta di nepotismo e sudditanza”.

“Un quadro che deprime in maniera definitiva la speranza della gente e di quei giovani costretti a scappare. L’UGL Calabria – continua Cuzzupi – riceve ormai quotidianamente segnalazioni e richieste per portare avanti battaglie sociali a nome dei giovani che chiedono lavoro, di chi necessita di una seria salvaguardia, dei cittadini che devono metter mano alla tasca per avere un servizio decente, servizio che gli sarebbe dovuto! Un dato di fatto che deve risaltare in tutta la sua gravità”.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top