Attualità

Industria 4.0: orizzonti e tutele per PMI e manager, incontro a Cosenza

COSENZA – Si discuterà su “Industria 4.0: Orizzonti e tutele per PMI e Manager”, sono gli argomenti di cui si discuterà venerdì 18 novembre, alle ore 14,00, presso la sala Alarico dell’Italiana Hotels Cosenza. Un incontro formativo promosso da Confapi, Federmanage e Fasdapi (che si occupa del fondo di assistenza e solidarietà per dirigenti e quadri superiori della piccola e media industria), al quale parteciperà il vice presidente nazionale di Confapi Francesco Napoli, Fabiola Via presidente provinciale dei Consulenti del Lavoro e Delio Dalola, presidente nazionale Fasdapi e componente della giunta nazionale Confapi.

Il Piano per l’Industria 4.0 ha come obiettivo quello di creare le condizioni che permettono alle aziende italiane di costruire il proprio percorso evolutivo, prendendo in considerazione tutti i fattori chiave per realizzare il cambiamento. «L’incontro si propone di affrontare il tema dell’industria del domani  – ha dichiarato il presidente Francesco Napoli – per le piccole e medie imprese come opportunità di crescita, sviluppo e competitività. Un’ondata tecnologica sta trasformando la produzione industriale ed è per questo che dobbiamo fare fronte a questa rivoluzione che cambierà la produzione, il lavoro e l’organizzazione».

All’incontro, relazionerà Roberto Garritano – Presidente Ass. Giovani CDL di Cosenza, sull’importanza  del welfare aziendale alla luce delle novità introdotte dalla legge di stabilità 2016. Il nuovo welfare aziendale rappresenta uno strumento portentoso di fidelizzazione e attenzione alle esigenze del lavoratore, tanto più in anni di crisi e di carenze del sistema sociale. E Paolo Mirabelli – Maker e imprenditore Fabbrica digitale , discuterà su “Industria 4.0: Figlia della quarta rivoluzione industriale per una produzione interconnessa, rischi ed opportunità”. La fabbricazione digitale in pratica nelle PMI dal Sud al Nord, dalla specializzazione al “low cost”.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top